Molfetta, tangenti per gli appalti al Comune: indagato il Sindaco, 16 arresti per corruzione tra imprenditori…

Molfetta, tangenti per gli appalti al Comune: indagato il Sindaco, 16 arresti per corruzione tra imprenditori…
Il Fatto Quotidiano INTERNO

In carcere sono finiti l’ex assessore comunale ai lavori pubblici Mariano Caputo e l’ex consigliera comunale Anna Sara Castriotta, il funzionario comunale Orazio Lisena e sette tra imprenditori e progettisti: Riccardo Di Santo, Andrea Ladogana, Valerio Di Gregorio, Domenico Tancredi, Paolo Conforti, Francesco e Pasquale Ieva.

C’è anche il sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini, tra gli indagati nell’inchiesta della Procura di Trani che all’alba di martedì 8 giugno ha portato all’arresto di 16 persone con l’accusa di corruzione per presunte tangenti legate all’assegnazione degli appalti del Comune. (Il Fatto Quotidiano)

Su altri media

Molfetta - I carabinieri del Nor Sezione Operativa della Compagnia di Molfetta, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 19enne molfettese. Venerdì, il ragazzo è stato sorpreso nel cedere una dose di cocaina ad un altro molfettese in cambio di denaro di 15 euro. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Militari di Molfetta e Barletta, insieme al personale del comando provinciale di Bari, stanno notificando tra Bari, Barletta Andria Trani e Foggia un'ordinanza del Gip del Tribunale di Trani con cui sono state disposte misure cautelari nei confronti di 16 persone ritenute responsabili di reati di corruzione. (TraniLive)

Appalti pilotati in Puglia, finanza smaschera il sistema: 'tangenti' nel portaoggetti dell'auto, corruzione anche durante il lockdown

Operazione Guardia di Finanza per corruzione a Molfetta: arrestato l’ex assessore Mariano Caputo, indagato il sindaco Minervini. In carcere anche altri 9 tra funzionari e imprenditori nel filone dell’inchiesta cosiddetta “Appaltopoli”. (Quindici - Molfetta)

“L’operazione – spiegano gli inquirenti - costituisce un’ulteriore testimonianza del costante presidio alla legalità esercitato dalla Procura, in stretta sinergia con la Guardia di Finanza, e per la repressione della corruzione nel sistema di gestione degli appalti pubblici, premessa indispensabile per la ripresa economica, messa a dura prova anche dalla persistente emergenza epidemiologica” (FoggiaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr