Covid a Milano, la discoteca Hollywood chiusa per 5 giorni: "In 200 stipati a ballare"

Covid a Milano, la discoteca Hollywood chiusa per 5 giorni: In 200 stipati a ballare
Per saperne di più:
La Repubblica INTERNO

Resterà chiuso per cinque giorni l'Hollywood: nel privè gli agenti hanno trovato 200 persone, senza mascherine, stipate col drink in mano, che stavano ballando con il dj, come in una serata normale.

I controlli sono stati effettuati nella notte tra venerdì e sabato dagli agenti della Pas, la divisione della polizia amministrativa.

Due note discoteche milanesi di corso Como sono state sanzionate per aver trasgredito le norme per contenere i contagi da Covid. (La Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

Già a settembre scorso la discoteca era stata chiusa per altri 5 giorni dalla polizia locale, che aveva rilevato una serie di irregolarità L'Hollywood (foto: MilanoToday). (Italia a Tavola)

In particolare gli agenti hanno scoperto che all’interno del club erano presenti 150 persone che, sebbene non stessero ballando (la musica era riprodotta solo da un computer), risulta che non avessero la mascherina e non rispettassero il distanziamento. (Gazzetta di Parma)

Lì i poliziotti hanno trovato 150 persone senza mascherina né distanziamento, che però erano ferme accanto ai tavoli ad ascoltare musica diffusa da un computer. All'interno sono state trovate 200 persone senza mascherina, né distanziamento, che bevevano e ballavano con tanto di dj in console. (MilanoToday.it)

Milano, Hollywood chiusa: in 200 senza mascherina in discoteca. Multa al Tocqueville

Sanzione grave che invece è arrivata all’Hollywood, in corso Como, che rimarrà chiuso per cinque giorni a seguito di varie violazioni delle norme attuali. Nella fattispecie, c’era un dj in console a scegliere la musica al ritmo della quale 200 persone senza mascherina ballavano bevendo drink acquistati nel locale. (Il Fatto Quotidiano)

Il titolare della discoteca Tocqueville, nella via omonima in zona Garibaldi, è stato sanzionato. di Redazione Milano. Norme anti-virus, il provvedimento della polizia in corso Como. (Corriere Milano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr