Credito investimenti in beni strumentali nuovi: non si applica per i beni rientranti nel perimetro della Concessione

Ipsoa ECONOMIA

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risposta a interpello n. 721 del 18 ottobre 2021 riguardante il credito d'imposta investimenti in beni strumentali nuovi.

Ne consegue che è possibile applicare le nuove misure agevolative per i beni non rientranti nel perimetro concessorio e per i quali non sussiste alcun obbligo di devoluzione finale all'ente concedente ovvero al soggetto subentrante.

In particolare, i beni rientranti nel perimetro concessorio sono esclusi dall'ambito di applicazione dei crediti d'imposta in esame, ai sensi dell'articolo 1, comma 187, della legge di bilancio 2020 e dell'articolo 1, comma 1053, della legge di bilancio 2021. (Ipsoa)

Ne parlano anche altre testate

L'articolo 1, commi 9 e seguenti, della L. n. 232 del 2016 ha introdotto la disciplina del c.d. "iper ammortamento". (Ipsoa)

Lo strumento della firma digitale corredata da marca temporale, laddove rispondente ai requisiti previsti dalle norme e dalle regole tecniche vigenti, è idoneo a garantire la certezza della data di emissione, da parte dell'ente di certificazione accreditato, dell'attestato di conformità. (Ipsoa)

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risposta a interpello n. 719 del 18 ottobre 2021 riguardante il credito d'imposta investimenti in beni strumentali nuovi. In considerazione di ciò, pertanto, le imprese che accedono ad istituti finalizzati al perseguimento della continuità aziendale, come gli accordi di ristrutturazione, possono accedere alle agevolazioni in esame. (Ipsoa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr