Bonus facciate: copre il ripristino delle facciate “faccia a vista”?

La Repubblica ECONOMIA

Bonus facciate: copre il ripristino delle facciate “faccia a vista”?

E come devono essere definite nella documentazione da conservare onde poter usufruire della detrazione del 90%?

Ora, tenuto conto che il Decreto "Bonus facciate" fra le opere previste non fa cenno a facciate cosiddette "faccia a vista", ma tra le opere agevolabili rientrano il "consolidamento, ripulitura, tinteggiatura e ripristino di intonaco non superiore al 10% ecc. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Cumulabilità. Gli interventi ammessi al Bonus facciate possono rientrare anche tra quelli di riqualificazione energetica riguardanti l’involucro (già agevolabili secondo le disposizioni contenute nell’articolo 14 del decreto legge n. (Qualenergia.it)

L’importante è che ci sia una delibera condominiale che autorizzi il sostenimento delle spese da parte del singolo interessato a effettuare i lavori. Bonus facciate 2021: dai beneficiari ai lavori ammessi, tutto quello che c’è da sapere (Sky Tg24 )

Il Fisco, inoltre, ha precisato che per il bonus facciate in condominio può essere coinvolto un solo piano dello stabile anche quando si tratta di un condominio cosiddetto minimo. La delibera condominiale, per il bonus facciate in condominio, e per un solo piano dello stabile, non solo deve chiaramente autorizzare l’esecuzione dei lavori. (InvestireOggi.it)

Nei giorni scorsi l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’edizione aggiornata a Luglio della Guida con tutte le informazioni, modalità e adempimenti per poter fruire del Bonus. Il bonus non spetta per gli interventi sulle facciate interne non visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico. (Infobuild)

"Nel presupposto che il prodotto possa essere utilizzato in sostituzione dei materiali tradizionali, per il recupero ed il decoro delle facciate esterne ed il consolidamento dei supporti murari - spiega infatti l'Agenzia - gli interventi qualificati operati con tale prodotto, possono fruire del bonus facciate". (La Repubblica)

Il contribuente è comunque tenuto a dimostrare che gli interventi sono stati effettuati su parti comuni dell'edificio Per la fruizione del beneficio, può essere utilizzato il codice fiscale del condomino che ha effettuato i connessi adempimenti. (Studio Cataldi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr