La confessione dell’assassino: “L’ho colpito con un bilanciere, non so perché l’ho fatto”

News Rimini SALUTE

Il 54enne aveva portato con sé un bilanciere perché temeva – sarebbe questo il motivo – una reazione violenta da parte di Donadio

Volevo convincerlo a ritirare la querela nei miei confronti, ma poi abbiamo iniziato a litigare e l’ho colpito”, avrebbe raccontato l’assassino al pm.

Ricordo di averlo colpito con un bilanciere in testa, poi più nulla”, sarebbero state le parole pronunciate dall’omicida davanti ai militari dell’Arma, poi ribadite anche alla presenza del pubblico ministero Luigi Sgambati. (News Rimini)

La notizia riportata su altri media

Poi è svenuto e quando si è risvegliato nel bagno, in una pozza di sangue, ha visto il corpo del suo vicino che giaceva per terra, in fin di vita: a nulla è servito l’intervento dei carabinieri e dei soccorsi del 118 per rianimarlo; il cuore di Nicola Donadio – 49enne originario di Potenza, con quattro figli -ha cessato di battere. (Libertas San Marino)

Tutto ciò non è avvenuto e probabilmente qualche responsabilità morale sull’accaduto l’amministrazione di Misano ce l’ha – attacca l’avvocato Erbetta -. Questo omicidio si poteva evitare, ma la solita inerzia amministrativa e degli uffici sociali con la relativa sottovalutazione del caso ha inciso pesantemente (News Rimini)

Emergono nuovi retroscena sull’omicidio dell’autista originario della provincia di Potenza e sul suo rapporto conflittuale con il vicino di casa. "Il 26 luglio scorso – spiega il legale – Donadio venne da me in studio per comunicarmi che il 24 giugno era stato aggredito dal suo vicino e aveva sporto querela. (il Resto del Carlino)

Misano Adriatico, Nicola Donadio è morto nelle prime ore di oggi, 13 gennaio 2022, ucciso da diversi colpi di spranga per un effimero litigio. Misano Adriatico, Nicola Donadio muore durante una lite. (Notizie.it )

28/11/2021 - Poste Italiane: estesi orari apertura di tre uffici postali lucani Poste Italiane comunica che a partire lunedì 29 novembre, gli Uffici Postali di Matera 5, Melfi e Moliterno saranno interessati da un potenziamento degli orari di apertura al pubblico. (La Siritide)

A seguito degli atti di rito i militari dell’Arma riconsegnavano la refurtiva all’avente diritto. A seguito degli atti di rito i militari dell’Arma riconsegnavano la refurtiva all’avente diritto (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr