Per l’innalzamento dei mari rischiano di essere sommerse 50 città costiere

Per l’innalzamento dei mari rischiano di essere sommerse 50 città costiere
AGI - Agenzia Italia ESTERI

Potenze come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna potrebbero permettersele, ma i Paesi più poveri potrebbero essere lasciati indietro.

Nello scenario più ottimistico, cioè limitando l’innalzamento a 1,5 gradi, le persone interessate sarebbero comunque circa 510 milioni.

È questo il risultato di un nuovo studio condotto da Climate Central, un gruppo di ricerca americano.

Gli scienziati hanno riferito nello scorso agosto che oggi il mondo è più caldo di circa 1,2 gradi

irca 50 grandi città costiere nel mondo dovranno attuare “misure di adattamento senza precedenti” per evitare che l’aumento del livello del mare, dovuto all’innalzamento delle temperature globali, inghiotta le loro aree popolate. (AGI - Agenzia Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Secondo Kerry probabilmente i colloqui si concluderanno con le nazioni ancora lontane dall’obiettivo dei tagli alle emissioni di carbone e petrolio che sono necessari per scongiurare livelli sempre più devastanti di riscaldamento globale (LaPresse/AP) – L’inviato speciale degli Stati Uniti per il Clima John Kerry afferma che i colloqui sul clima probabilmente mancheranno l’obiettivo delle Nazioni Unite per l’allentamento del riscaldamento globale. (LaPresse)

Con una temperatura media superiore di tre gradi rispetto ai livelli preindustriali l’alta marea potrebbe invadere in tutto il mondo aree popolate da oltre 800 milioni di persone. Qui circa 600 milioni di persone sarebbero a rischio inondazioni a lungo termine, 200 milioni delle quali solo in Cina, anche se il riscaldamento globale si manterrà sotto i tre gradi. (MeteoWeb)

Clima: Kerry, vertice Glasgow potrebbe mancare obiettivo

Potenze come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna potrebbero permettersele, ma i Paesi più poveri potrebbero essere lasciati indietro. Circa 50 grandi città costiere nel mondo dovranno attuare “misure di adattamento senza precedenti” per evitare che l’aumento del livello del mare, dovuto all’innalzamento delle temperature globali, inghiotta le loro aree popolate. (Tiscali.it)

Washington (Usa), 14 ott. (LaPresse/AP) - . (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr