Puzzle candidati nel centrodestra, e de Bertoldi finisce "paracadutato" nel Lazio, al suo posto la Loss

l'Adige INTERNO

E la presenza di Matteo Salvini, da ieri a Pinzolo dove oggi parlerà alla festa della Lega, ha chiuso alcune partite.

Il deputato e commissario della Lega Trentino, Diego Binelli, sarà invece capolista nel listino proporzionale regionale.

Per de Bertoldi, uomo di spicco del suo partito e già dato come possibile Sottosegretario in un ipotetico governo Meloni, ci sarebbe invece pronto un collegio «sicuro» all’uninominale nel Lazio, dove paracadutarlo senza rischi. (l'Adige)

Se ne è parlato anche su altre testate

Nei tre collegi senatoriali trentini si è sottoscritto un accordo tra Campobase (la formazione territoriale di ispirazione popolare e riformista), PD, Socialisti, Più Europa, Verdi/Sinistra Italiana, Italia Viva e Azione. (Il Domani d'Italia)

Come anticipato Futura si è smarcata e non inserirà il proprio simbolo. Saranno loro a confrontarsi con i candidati del centro destra il 25 settembre per il nuovo governo italiano. (la VOCE del TRENTINO)

E ancora: «Per quanto Calenda e Renzi si sforzino di prendere le distanze dal loro partito natale, tutte le loro gesta li riportano alle origini», fa presente la Biancofiore. Uno degli schemi emersi per il Trentino Alto Adige, in vista delle prossime elezioni politiche, prevede una triangolazione tra il partito guidato da Enrico Letta e il Terzo Polo di Carlo Calenda e Matteo Renzi (ilGiornale.it)

Sulla candidatura del vicepresidente della Provincia è in corso un dialogo, perché la Giunta provinciale è impegnata su tante tematiche che riguardano il nostro percorso amministrativo". «Il Patt e la Svp hanno deciso di fare una scelta fuori dai poli e non nascondo che ci sia una forma di dialogo con la nostra coalizione». (Trentino)

Per quanto riguarda la lega si va verso la riconferma delle parlamentari. TRENTO. Elezioni politiche, Patt-Progetto Trentino pronti a candidare il vicepresidente della Provincia Mario Tonina. (il Dolomiti)

“I cittadini hanno deciso di scendere in piazza e di partecipare alla manifestazione con i protagonisti della politica Laziale. Sono loro i pilastri del nostro partito e il successo delle feste lo ha confermato senza alcun dubbio (Frosinone News)