PREZZI ALLE STELLE. CARRELLO DELLA SPESA SEMPRE PIU' CARO. MARCHETTINI: L'AUMENTO DEI COSTI RISCHIA DI BLOCCARE L'EDILIZIA

Prima Pagina Chiusi ECONOMIA

Una situazione che mette a serio rischio i consumi delle famiglie, che potrebbero crollare nel 2022 come conseguenza del caro vita”

Nel 2021 i prezzi dei generi di prima necessità sono cresciuti a dismisura.

L’inflazione a +3,9% determina una stangata media, considerata la totalità dei consumi di una “famiglia tipo”, pari a +1.198 euro annui.

Per comprare quello che un anno fa compravi con 20 euro, adesso ce ne vogliono 30. (Prima Pagina Chiusi)

Se ne è parlato anche su altre testate

La stangata interessa – rileva Coldiretti - il gasolio agricolo necessario per le operazioni colturali, aumentato di circa il 50%, e persino i concimi. Anche il fosfato biammonico Dap è raddoppiato, da 350 a 700 euro a tonnellata, mentre prodotti di estrazione come il perfosfato minerale registrano aumenti superiori al 65%. (9 colonne)

Prezzi alimentari, Coldiretti: "Aumenti record per pere, pasta e frutti di mare causa rincari di energia e concimi e cambiamento climatico" – Il Fatto Quotidiano https://t. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità (In Terris)

Situazione complicata anche sul fronte del pomodoro e della produzione di polpe, passate e sughi. In questo caso pesano, invece, i ritardi nella definizione di un accordo quadro per il 2022 fra produttori e industriali (ART News - Agenzia Stampa)

Ad incidere sono il prezzo del carburante, praticamente raddoppiato nel giro di pochi mesi, il costo dell’energia e i rincari di vetro (+15%) e carta (+70%) necessari per imbottigliamento e confezionamento. (La Sicilia)

E' l'allarme lanciato dalla Coldiretti in merito agli effetti del caro bolletta sul settore agroalimentare. (Palermomania.it)

Una situazione amplificata – precisa la Coldiretti – dal massiccio ricorso all’importazione di pere dall’estero con il consistente rischio che vengano spacciate per pere italiane. (SiciliaRurale.eu)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr