Più forte Hamilton o Loeb? La Fia pensa ad un ranking piloti dal 2023

Più forte Hamilton o Loeb? La Fia pensa ad un ranking piloti dal 2023
Approfondimenti:
La Gazzetta dello Sport SPORT

Un format che alla fine di ogni anno solare incoronerà il numero uno al mondo, e che potrebbe seriamente arrivare dal 2023 in avanti.

Tutti i rappresentanti del Motorsport verranno inclusi in questo sistema”

La Fia studia un sistema con ranking simile a quelli di tennis e golf.

Più versatilità degli stili di guida — “L’obiettivo della Fia — dice ancora Bertrand — è anche quello di garantire che tale iniziativa abbracci una gamma più ampia possibile di discipline motoristiche. (La Gazzetta dello Sport)

Su altri media

Insomma, FIA come ATP, WTA e PGA Tour, che nel tennis e nel golf classificano i giocatori a livello mondiale. Potremmo avere alcuni eventi aggiuntivi alla fine dell’anno, dove solo i piloti classificati più in alto potranno partecipare. (FormulaPassion.it)

Un sistema di classifica globale nel motorsport mondiale non è mai esistito prima e vedrebbe incoronato un numero uno mondiale alla fine di ogni anno solare, possibilmente a partire dal 2023 in poi. Secondo quanto riportato da 'The Race' piani della Fia potrebbero vedere un sistema di classificazione simile a quelli utilizzati dal tennis e dal golf. (Adnkronos)

Quindi i migliori quattro approderebbero alle semifinali per poi chiudere con una finale a due per decidere il poleman Il progetto sarà sottoposto alla ratifica del Fia World Motor Sport Council di ottobre 2021. (La Gazzetta dello Sport)

2022: possibili 6 Qualifiche Sprint, i test aumentano

Ecco il comunicato della FIA. Alla Commissione è stato presentato un rapporto sulle prime due Qualifiche Sprint tenute a Silverstone e Monza all’inizio della stagione. (FormulaPassion.it)

Un’ulteriore modifica approvata dalla Commissione sarebbe la condensazione del programma dei weekend della Formula 1 a tre giorni invece di quattro (comprendendo anche le conferenze piloti del giovedì). (FormulaPassion.it)

"Questo format è molto comprensibile, perché tutti capiscono come funzionano le fasi finali di un torneo di tennis. Parlando durante una conferenza stampa in Messico, Longo ha confermato il nuovo format, spiegando appunto che era il risultato del desiderio di provare a semplificare la formula. (Motorsport.com Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr