Variante Delta, "casi aumenteranno nelle prossime settimane". Lopalco: "Green pass possibilità per non chiudere"

Variante Delta, casi aumenteranno nelle prossime settimane. Lopalco: Green pass possibilità per non chiudere
FoggiaToday SALUTE

“Nel momento in cui la copertura vaccinale è elevata, il virus rallenta, non dà più problemi, diventa un virus come un altro", ha rimarcato

L’aumento dei vaccinati non esclude un incremento dei casi, ma cosa più importante, è non ci sarà una ondata delle ospedalizzazioni.

Il green pass per Lopalco deve essere un incentivo alla vaccinazione: “Non è una limitazione della libertà, ma una possibilità per non chiudere”. (FoggiaToday)

La notizia riportata su altri giornali

«La vaccinazione - ha proseguito - è un atto d’amore: ecco quello che bisogna dire ai genitori titubanti. La vaccinazione, quindi in automatico il green pass, per noi, nelle prossime settimane significherà che non ci saranno chiusure» (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Le misure restrittive saranno efficaci fino a giovedì 29 luglio Restano ancora in “zona rossa” per una settimana i Comuni di Riesi e Mazzarino, in provincia di Caltanissetta, e Piazza Armerina, nell’Ennese. (Risoluto)

Nella fascia 60-69 anni il ravennate e il cesenate sono le aree dove si è immunizzato maggiormente, con il 59%, poi il forlivese col 58% e il riminese col 52%. Stesso discorso anche per la fascia d’età 30-39 anni: forlivese al top con il 24%, il ravennate col 23%, il cesenate con il 19% e il riminese con il 18%. (RavennaToday)

Quando vaccinarsi dopo la guarigione dal Covid

I medici cubani erano atterrati in Italia per dare una mano in un ospedale da campo allestito in tempi record nel parcheggio dell'ospedale di Crema. La sindaca Stefania Bonaldi aveva dichiarato che le era"difficile esprimere a parole la gioia, la commozione, l'orgoglio e lo straordinario affetto che proviamo per i nostri hermanos de Cuba", e aveva aggiunto: "Abbiamo fatto nostro il loro motto: La nostra patria è l'umanità" (Fanpage.it)

(LaPresse) – “Va da sé che quanto fin qui richiamato si intende riferito allo stato attuale della situazione sanitaria. Ulteriori indicazioni, o diverse declinazioni, potranno essere fornite sulla base degli aggiornamenti che il medesimo Cts ritenesse necessari a causa del variare dello stato dei contagi e della diffusione della pandemia. (LaPresse)

Lo comunica il ministero della Salute con la circolare firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza. Lo annuncia il ministero della Salute con la circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, di aggiornamento delle indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da Sars-CoV-2. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr