Sostanze cancerogene nelle nostre auto

Microbiologia Italia SALUTE

Le automobili sono una parte essenziale della vita moderna, ma sono anche una fonte potenziale di esposizione a sostanze pericolose. Tra queste, alcune possono essere cancerogene. Questo articolo esplorerà le principali sostanze cancerogene presenti nelle auto, come queste si manifestano e quali misure possiamo prendere per ridurre l’esposizione. Fonti di sostanze cancerogene nelle auto Materiali degli interni Gli interni delle auto sono spesso realizzati con materiali sintetici che possono rilasciare sostanze chimiche dannose. (Microbiologia Italia)

La notizia riportata su altri media

Secondo un nuovo studio allarmante, condotto da un team di ricercatori della Duke University, negli Stati Uniti, l’aria all’interno delle nostre auto potrebbe non essere così pulita come pensiamo. La ricerca, pubblicata su Environmental Science & Technology, mostra come all’interno di quasi tutte le auto si registrino livelli molto alti di sostanze chimiche potenzialmente pericolose. (greenMe.it)

Tra queste, c’è il TCIPP, un tipo di ritardante di fiamma usato nei sedili delle auto, che ha un impatto significativo sulla qualità dell’aria all’interno della vettura. (Fanpage.it)

Circa il 99% dei campioni di aria esaminati, presenti negli interni delle auto, contenevano almeno uno dei ritardanti di fiamma considerati cancerogeni o potenzialmente cancerogeni dalle autorità statunitensi. (La Svolta)

Nel 99% dei campioni analizzati, la concentrazione di sostanze cancerogene che si liberano è 5 volte più alta quando le auto sono esposte alle temperature estive. Uno studio condotto negli Stati Uniti su un campione di auto ha valutato la tossicità della schiuma di poliuretano utilizzata per realizzare i sedili delle automobili (SicurAUTO.it)

Chi viaggia a lungo in automobile espone sé stesso a un maggiore rischio di sviluppare il cancro. Per rispettare gli standard federali di sicurezza antincendio, infatti, la maggior parte delle macchine è trattata con sostanze chimiche ignifughe, presenti soprattutto nella gomma dei sedili. (La Voce di New York)