Il mondo della ristorazione piange lo chef Antonio Canese

Il mondo della ristorazione piange lo chef Antonio Canese
Città della Spezia CULTURA E SPETTACOLO

Antonio Canese oltre che essere uno chef di grandi qualità, era anche un appassionato di calcio.

Lo chef Antonio Canese, 68 anni, anima e cuore del ristorante "La Marina", uno dei più apprezzati ristoranti della provincia, ha perso la sua dura battaglia contro una malattia che lo affliggeva da tempo.

Golfo dei Poeti - Porto Venere, il mondo della ristorazione e tutta la comunità spezzina da oggi sono più tristi. (Città della Spezia)

Ne parlano anche altri media

Il sindaco di Porto Venere, Matteo Cozzani, invece, ha dichiarato: “Oggi ci ha lasciato un pezzo di storia di Porto Venere. Morto Antonio Canese, la reazione della Juventus. Il 68enne Antonio Canese, poi, è stato ricordato anche dalla sua amata Juventus (Notizie.it )

Carismatico , generoso, affabile, amico di tutti, si è sempre interessato allo sport, ricoprendo la carica di dirigente dell’unione sportiva di Porto Venere. La Spezia, 20 luglio 2021 - Era lo chef dei calciatori, dei campioni. (LA NAZIONE)

Organizzava tante cene con giocatori e dirigenti nel suo ristorante «La Marina», a Porto Venere. Antonio Canese, ristoratore spezzino e storico cuoco dei bianconeri, è morto ieri all’età di 68 anni. (Corriere della Sera)

Addio ad uno dei più amati ristoratori spezzini

Era presente, ad esempio, nel tragico successo in Coppa dei Campioni nel 1985, all'Heysel, in cui 39 persone (di cui 32 italiani) persero la vita. "Da oggi niente sarà più come prima", la commovente dedica dello Juventus Club Doc (Tuttosport)

, ex cuoco bianconero morto oggi a 68 anni cme racconta Sky. Grande appassionato di calcio e tifoso della Juve, ha lavorato nelle cucine del club ai tempi di Marcello Lippi che successivamente ha seguito anche in Nazionale diventando il cuoco dell'Italia al Mondiale 2006. (ilBianconero)

Oggi La Spezia, ma non solo, piange Antonio Canese, titolare del ristorante La Marina di Porto Venere. A tuo figlio Roberto, che continua la tua professione e la tua juventinità, a tua moglie, ai tuoi cari un grande abbraccio" (Gazzetta della Spezia e Provincia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr