Diciottenne grave per trombosi dopo vaccino, Bassetti: «No a psicosi, forse altri farmaci coinvolti»

Diciottenne grave per trombosi dopo vaccino, Bassetti: «No a psicosi, forse altri farmaci coinvolti»
GenovaToday SALUTE

Tanto è vero che anche in Italia la vaccinazione con AstraZeneca alle giovani non viene più iniziata

Tra le ipotesi alla base della trombosi, infatti, c'è anche quella di una concomitanza tra farmaci e vaccino, ma le analisi sono ancora in corso.

Tuttavia ha anche indicato che c'è una popolazione in cui questi eventi sono più frequenti, ovvero le donne giovani.

Quanto accaduto ha riacceso la discussione sulla somministrazione di questa tipologia di vaccino, a vettore virale come il Johnson & Johnson, ai giovani, in particolare alle giovani donne. (GenovaToday)

Su altri media

La Procura di Genova vuole vederci chiaro e capire perché la ragazza 18enne di Sestri Levante è finita in ospedale in gravi condizioni dopo che le è stato somministrato il siero anti-Covid di AstraZeneca: per questo è stato aperto un fascicolo senza ipotesi di reato. (Sputnik Italia)

Rimane grave la ragazza di 18 anni dopo AstraZeneca a Genova. In passato, AstraZeneca ha sollevato enormi discussioni a tema trombosi, come avrete notato anche attraverso un nostro articolo che ha riportato ad aprile la presa di posizione da parte di Burioni. (Bufale.net)

Vaccino, 18enne operata per trombosi. Bassetti: "no psicosi" • Imola Oggi

Il vaccino anti-Covid a vettore virale come quello AstraZeneca o J&J ha fatto registrate 6 casi per milione di vaccinati”. Il caso della ragazza 18enne, vaccinata da pochi giorni con AstraZeneca, e operata ieri al Policlinico San Martino di Genova per una trombosi, “non deve scatenare la psicosi”. (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr