Italiano rapito in Siria, "intervenite o sarò ucciso"

Roma - "Mi chiamo Sergio Zanotti e da sette mesi sono prigioniero in Siria. Prego il governo italiano di intervenire nei miei confronti prima di una eventuale mia esecuzione". Il drammatico appello arriva da un video diffuso dal sito russo "Newsfront". Fonte: Agora Magazine Agora Magazine
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....