La guerra che si può scatenare attorno al controllo di Telecom ecco dove spingerà i prezzi

La guerra che si può scatenare attorno al controllo di Telecom ecco dove spingerà i prezzi
Più informazioni:
Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Una guerra si intravede all’orizzonte per il controllo di Telecom.

La guerra che si può scatenare attorno al controllo di Telecom ecco dove spingerà i prezzi. Tutto è cominciato nel weekend.

Il Governo concede la vendita di Telecom, ma alla condizione di mantenere il controllo sulla rete.

Il fondo privato KKR ha fatto pervenire a Telecom una proposta di acquisizione dell’intera società per 0,505 euro ad azione. (Proiezioni di Borsa)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La società di private equity ha proposto 0,505 euro ad azione e ieri il titolo Telecom ha chiuso a 0,451 euro. Terremoto a Piazza Affari e forse per l’economia italiana per un titolo schizzato del 30%. (Proiezioni di Borsa)

Telecom Italia (MI: ) ci ha messo tre di giorni ad allinearsi al prezzo dell’Opa ma ora ci siamo e il passaggio di mano del 27% del capitale. E’ quindi possibile che il fondo statunitense abbia messo in conto di aumentare l’offerta per provare almeno ad avvicinarsi ad un prezzo che permetterebbe a Vivendi di uscire senza molti danni. (Investing.com)

Molti adesso si fanno la stessa domanda: il titolo Telecom quanto potrà salire? Per fortuna oggi mentre Telecom si impenna nuovamente per questa indiscrezione Piazza Affari si salva dal crollo (Proiezioni di Borsa)

Telecom, l’Opa in arrivo e le manovre sospette in Borsa

Per confronto riportiamo gli stessi valori anche per due colossi del settore:. Verizon Communications ultimo prezzo 51,66 dollari Fair Value 103 dollari Consenso analisti 59,70 dollari. Deutsche TeleKom prezzo 16,86 euro Fair Value 34 euro Consenso analisti 22,79 euro (Proiezioni di Borsa)

Tutto questo in una giornata in generale negativa per la Borsa, con l’indice in ribasso dell’1,2 per cento. Si scopre per esempio che nelle prime ore di contrattazioni Telecom aveva aperto in ribasso rispetto al giorno precedente per poi invertire la rotta intorno alle 11 del mattino. (L'Espresso)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr