Ecco gli effetti choc del blocco del gas russo sull'Italia. Parola di Confindustria

Start Magazine ECONOMIA

Numeri, tendenze e scenari (non solo sul gas russo) dall’ultimo rapporto congiuntale del centro studi di Confindustria. Il blocco all’import di gas russo?

In termini di volumi di gas, l’impatto di un blocco, sottolinea il centro studi di Confindustria, va valutato nella situazione che si creerebbe mese per mese, non in termini di consumo annuo aggregato.

Se il quadro fosse questo, la carenza di offerta su 12 mesi (aprile 2022-marzo 2023) sarebbe pari a 14 miliardi di metri cubi (il 18,4% dei consumi italiani). (Start Magazine)

Ne parlano anche altre testate

“Nel 2° trimestre 2022 lo scenario per l’Italia resta complicato”: così sintetizza la sua analisi sul prossimo futuro il Centro studi di Confindustria. Secondo i calcoli, la produzione è diminuita dello 0,8% nella media del primo trimestre e la stima di aprile è di una caduta. (Money.it)

n blocco all'import di gas russo "sarebbe uno shock su volumi e prezzi" e avrebbe un "impatto pesante". "I costi delle imprese italiane restano appesantiti dai rincari delle commodity, amplificati dal conflitto, nonostante i parziali interventi del Governo", segnala ancora Confindustria, ripercorrendo il quadro dei dati congiunturali. (la Repubblica)

L’impatto totale sul Pil in Italia, nell’orizzonte 2022-2023, è stimabile in quasi un -2,0% in media all’anno». Il centro studi di Confindustria, con un approfondimento sul tema, stima che «l’eventuale blocco delle importazioni di gas naturale dalla Russia, principale fornitore dell’Italia negli ultimi anni, potrebbe avere un effetto molto forte sull’economia italiana, già indebolita. (Il Sole 24 ORE)

Il pmi in aumento in aprile (55,7 da 52,1) "indica un possibile rimbalzo nel secondo trimestre dei servizi, compressi da tempo. L'analisi 'congiuntura flash' del centro studi di Confindustria evidenzia che "nel secondo trimestre 2022 lo scenario per l'Italia resta complicato (dopo il -0,2% del Pil nel primo) per il proseguire del conflitto in Ucraina. (L'HuffPost)

Nel 2023, invece, quando i prezzi sarebbero doppi rispetto allo scenario baseline per tutto l’anno, l’impatto sul PIL sarebbe ben più rilevante (-2,2%).Cos/Pie In termini di volumi di gas, l’impatto di un blocco, sottolinea il Csc, va valutato nella situazione che si creerebbe mese per mese, non in termini di consumo annuo aggregato. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr