Un attacco ransomware ha messo ko il registro elettronico di molte scuole

Un attacco ransomware ha messo ko il registro elettronico di molte scuole
Wired.it INTERNO

L’ultimo comunicato della società promette di ristabilire tutti i servizi entro l’8 aprile.

Tuttavia, dopo due giorni di stop e verifiche, l’azienda ha ammesso di aver subito un attacco ransomware finalizzato all’estorsione di denaro, in cambio dello sblocco dei servizi.

All’inizio sembrava che fosse solo un “malfunzionamento tecnico”, come riportato dal sito di Axios Italia la mattina del 3 aprile. (Wired.it)

La notizia riportata su altre testate

"Nessun rischio per i dati contenuti sulla piattaforma" hanno assicurato i vertici della società che già un anno fa aveva subito un attacco (TG La7)

I link utili riguardano:. – l’apertura registro di emergenza protocollo. Allegati alla presente i fac-simile dei modelli da utilizzare sia per l’apertura del registro di emergenza che per la sua compilazione e chiusura. (Il Sussidiario.net)

Il nodo dei trasporti resta il vero punto dolente della riapertura di un settore che muove circa 10 milioni di persone al giorno. Lo scopo ultimo, assicura il ministro, è fare della scuola il “punto di forza di un Paese nuovo” (LaPresse)

Scuola, registro elettronico in down/ Attacco hacker piattaforma Axios: cosa succede

In molte scuole le stesse comunicazioni vengono divulgate anche attraverso la App Classroom di Google che è in funzione. I primi disservizi sono stati segnalati anche da una nostra lettrice già nella mattinata di sabato 3 aprile. (LegnanoNews)

Il registro elettronico, andato fuori uso a causa di un attacco hacker, sarà ripristinato e sarà disponibile con tutti i suoi servizi entro la mattina di domani. Disagi informatici nel giorno del rientro a scuola con le lezioni presenza per circa 5,6 milioni di alunni. (Tiburno.tv)

“A seguito dell’attacco subito dalla nostra piattaforma inviamo di seguito le istruzioni per gestire il registro di emergenza del protocollo”, scrive sul sito Axios Disagi informatici nel giorno del rientro a scuola con le lezioni presenza per circa 5,6 milioni di alunni. (StatoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr