Dietrofront sulla scuola in Puglia, il Tar ferma Lopalco: stop alla Dad per tutti

Dietrofront sulla scuola in Puglia, il Tar ferma Lopalco: stop alla Dad per tutti
Open INTERNO

Abbiamo segnali molto preoccupanti di diffusione della variante inglese, che si diffonde molto velocemente proprio tra giovani e bambini»

Altra guerra a colpi di Tar sulla scuola.

«Se fosse vero – scrive il Tar – che l’esigenza fondamentale è quella dichiarata di consentire la attuazione del piano vaccinale degli operatori scolastici, il provvedimento regionale dovrebbe avere una durata di efficacia molto più lunga». (Open)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Gli alunni e studenti torneranno quindi in aula secondo le regole del Dpcm vigente che prevede la didattica in presenza al 100% per medie ed elementari, e una percentuale pari al 50% per le superiori. Il Tribunale Amministrativo regionale di Bari (TAR), con un decreto monocratico urgente, ha sospeso oggi l'ordinanza, in vigore da ieri, emessa dal Governatore della regione Puglia, Michele Emiliano, che aveva disposto la didattica a distanza stoppando le attività di didattica in presenza. (SanteramoLive.it)

Cosa si intende esattamente per didattica inclusiva? La didattica inclusiva. Una definizione particolarmente efficace della didattica inclusiva la offre Marco Rossi Doria, esperto di politiche educative e sociali, già sottosegretario all’Istruzione del Governo Monti. (Tecnica della Scuola)

Il problema continuava a persistere, e non erano riusciti a risolverlo neanche il maestro di informatica della bambina né l'assistenza tecnica di Zoom. E lo zio della piccola, alla fine, ha commentato scherzosamente: «Mia figlia l'ha fatta sotto il naso a otto diversi adulti, per ben tre settimane (Leggo.it)

Scuola, nuova ordinanza: si torna alla did fino al 14 marzo

Sulla questione, già dal mattino la giornata era stata scandita da un botta e risposta a distanza tra l'assessore regionale alla Sanità, Lopalco, e i sindacati. «Io do indicazioni sanitarie, per me la didattica a distanza dovrebbe continuare fino all'inizio della primavera» ha detto Lopalco a Radio Capital. (CoratoLive)

Ergo: la data del 14 marzo, giorno in cui è fissato l’ultimo giorno della didattica digitale integrata, potrebbe non essere definitiva. Dopo lo sospensione del Tar di Lecce all’ordinanza regionale con cui il presidente Emiliano aveva bloccato le lezioni in aula per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, il Governatore pugliese è costretto giocoforza ad emanare una nuova ordinanza. (Salentolive24)

Si torna alla didattica a distanza. Stanno aumentando di giorno in giorno, in tutta Italia, i casi di coronavirus. A preoccupare, soprattutto i genitori, è la ripresa della didattica in presenza che, come specificato dall’Unità di Crisi della Regione Campania, ha inciso non poco sul rialzo della curva epidemiologica. (Corriere CE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr