Morire di indifferenza in un grande ospedale, così l’Italia ha perso 24.155 posti letto in 5 anni

Antefatto. Al San Camillo di Roma muore, nell’indifferenza generale, un uomo. Da tre mesi sa che ha il cancro. Quando arriva in fase terminale al pronto soccorso dell’ospedale capitolino, nessuno riesce a trovargli una sistemazione più dignitosa di una barella e un paravento in mezzo ai corridoi. Un’agonia durata 56 ore. Con i familiari a fare da b... Fonte: La Stampa La Stampa
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....