Concertone Primo Maggio, Michele Bravi: il discorso contro Pio e Amedeo

Concertone Primo Maggio, Michele Bravi: il discorso contro Pio e Amedeo
Notizie.it CULTURA E SPETTACOLO

Il cantante e cantautore Michele Bravi, durante la sua partecipazione al Concertone del Primo Maggio, si è espresso contro il monologo di Pio e Amedeo.

Concertone, le parole Michele Bravi contro Pio e Amedeo. Nel corso della sua partecipazione al Concertone, Michele Bravi ha fatto un breve discorso che, seppur apparentemente diverso da quello pronunciato da Fedez, condivide gli stessi principi fondamentali, scagliandosi contro pregiudizi e discriminazioni. (Notizie.it )

Su altri giornali

Soprattutto da parte di chi ha vissuto sulla propria pelle discriminazioni e offese (come Vladimir Luxuria) o ci ha messo tanto tempo per trovare le parole giuste per rispondere. Un po’ meno il monologo sulla necessità di sdoganare il politically correct, che ha messo il bavaglio a qualunque parola, ritenuta ormai offensiva. (DiLei Vip)

Pio e Amedeo: negri e neri. Dire di essere “contro i gay” evoca un frame specifico, ovvero “i gay sono un problema”. (Thesocialpost.it)

Metà degli anziani sono malnutriti e questo, come visto, rappresenta un fattore di rischio di ricovero e mortalità da Covid -19. Studi clinici attualmente in corso forniranno ulteriori indicazioni sul ruolo della supplementazione di aminoacidi, probiotici, omega-3 e vitamina D nei pazienti con Covid-19" (Yahoo Notizie)

Michele Bravi contro Pio e Amedeo: “Le parole hanno un peso, ci ho messo anni per dire che amavo un uomo”

Io penso che difendere la terra sia fondamentale perché l’uomo è ciò che mangia e se l’uomo mangia bene diventa una persona migliore. Il leader della Lega: "Stiamo portano all'approvazione alcuni emendamenti per difendere i prodotti italiani". (LaPresse)

Ma la cattiveria non risiede nella lingua e nel mondo ma nel cervello: è l'intenzione. (Video - La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr