Luana d’Orazio morta a Montemurlo nell’orditoio: la sua vita stroncata a 22 anni

Più informazioni:
Corriere Fiorentino INTERNO

Pistoia — ha detto il sindaco Alessandro Tomasi —- si stringe attorno alla famiglia di Luana, morta mentre stava facendo il suo lavoro in un’azienda tessile di Montemurlo.

Luana lascia un figlio, un fratello e i suoi genitori.

shadow. Lavorava da meno di un anno in una ditta che si chiamava come lei: Luana.

Per questo, molti dei suoi conoscenti, s’impressionano quando oggi si parla di lei come della «operaia». (Corriere Fiorentino)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Questo il ritratto della giovane vittima del terribile incidente sul lavoro che si sarebbe consumato ieri in una azienda tessile a Oste di Montemurlo. Muore risucchiata da un macchinario: il dramma di Luana. (Thesocialpost.it)

“La morte sul lavoro di Luana D’Orazio, una giovane mamma, è un evento tragico che non può lasciarci indifferenti“, scrive su Facebook l’ex premier Giuseppe Conte Il sindaco della cittadina, Simone Calamai, dice a LaPresse: “Abbiamo voluto dare un segnale concreto, nell’immediato, alla famiglia e, come Comune, abbiamo avviato una raccolta fondi, tramite l’associazione ‘Montemurlo solidale’, da destinare al figlio di Luana D’Orazio”. (LaPresse)

Immediato l’intervento anche di carabinieri, ispettorato del lavoro dell’Asl e servizi funebri della Misericordia di Montemurlo. La scena che si sono trovati di fronte è stata agghiacciante: il corpo dell’operaia era incastrato tra i meccanismi del macchinario. (LA NAZIONE)

Prato, Cei: Morte Luana coinvolge tutti, lavoro sicuro e dignitoso

Luana, una giovane mamma di 22 anni è rimasta coinvolta in un incidente sul lavoro, intrappolata in un macchinario tessile, nell’azienda dove lavorava a Oste, nel comune di Montemurlo (Prato) Muore una ragazza di 22 anni in un incidente poco prima delle 10 di oggi, lunedì 3 maggio. (Valdelsa.net)

Un'altra vittima innocente che pesa sulla coscienza di chi non fa rispettare le norme sulla sicurezza sul lavoro. Lavorava in una fabbrica tessile a Montemurlo. (Today.it)

Occorre fare in modo che il lavoro possa essere sicuro e dignitoso. (LaPresse) – “La morte sul lavoro della giovane operaia a Oste di Montemurlo è una vicenda triste. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr