Russia, il colosso delle telecomunicazioni vieta l’accesso ai server Dns di Google e CloudFlare che…

Russia, il colosso delle telecomunicazioni vieta l’accesso ai server Dns di Google e CloudFlare che…
Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Al posto dei server Dns vietati si propone di utilizzare quelli gestiti dalla stessa Rostelecom, o in alternativa gli indirizzi IP del “Sistema nazionale dei nomi di dominio”, istituito dalla legge del 2019 “sul segmento russo di Internet”, detta anche “dell’Internet sovrano“, che mira a costruire una rete russa separata da quella del resto del mondo.

Per diverse ore lo scorso 8 settembre Roskomnadzor ha bloccato i servizi Dns di Google e CloudFlare utilizzati per il funzionamento della app di Navalny, dopodiché ha chiesto alle aziende statali di non utilizzare i server Dns stranieri delle due compagnie

Il mancato adempimento dei requisiti – aveva avvertito l’ente – sarà considerato come “un’intromissione straniera nella campagna elettorale”. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

Lo riferiscono i media russi, tra cui Rbc sul suo sito, spiegando che la società ha inviato una lettera in tal senso lo scorso 8 settembre. Il Dns è un sistema di nomi di dominio che converte l’indirizzo letterale di una pagina su Internet nell’indirizzo Ip di un dispositivo o server specifico. (LaPresse)

(LaPresse) – Il Dipartimento di Giustizia ha chiesto ai giudici di impedire al Texas di far rispettare la legge sull’aborto. La nuova legge texana vieta l’interruzione di gravidanza dopo sei settimane (LaPresse)

L'8 settembre il Roskomnadzor per diverse ore ha bloccato i servizi DNS di Google e CloudFlare utilizzati per il funzionamento della app di Navalny. Più tardi l'ente ha chiesto alla aziende statali di non utilizzare i server DNS stranieri di Google e Cloudflare. (Bluewin)

La Russia vieta l'accesso a server Dns Google e Cloudflare

Da allora sono stati banditi anche Vpn e Anonymizer che, secondo la legge, devono connettersi al sistema informatico federale russo e bloccare l’accesso ai siti vietati sul territorio russo (Rai News)

Secondo Bloomberg, si tratta di un'operazione per contrastare gli oppositori come l'attacco alle reti Vpn di inizio settembre. Il colosso delle telecomunicazioni russo Rostelecom impedisce così l'aggiramento dei blocchi a siti e app. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr