Piano FS Italiane, Ferraris: dall'aumento della capacità all'autoproduzione di energia

ilmessaggero.it ECONOMIA

"Alla luce dei tragici sviluppi in Ucraina e delle criticità legate all'approvvigionamento di energia.

"L'altro punto a me caro sono le persone, le ho messe al primo posto perché per me la grande sfida è riuscire a tenere tutti a bordo, in una fase di grande transizione tecnologica.

ha sottolineato il manager - il piano fa di più dal punto di vista dell'autoproduzione di energia.

Ricordiamoci che noi abbiamo infrastrutture civili che hanno mediamente 70 anni quindi è arrivato il momento di reingegnerizzare, rimodernare, rivedere e questo durerà anche più di 10 anni

Lo ha spiegato l'Amministratore delegato di FS Italiane, Luigi Ferraris, dopo la presentazione del piano strategico, aggiungendo che il piano "deve vedere un aumento della quota passeggeri" e puntare ad "offrire un servizio che privilegi il trasporto collettivo, con maggior integrazione del treno, soprattutto regionale e trasporto locale, e delle piattaforme digitali". (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altre fonti

In Toscana, il piano si articola in quattro capitoli: infrastruttura, passeggeri, logistica e urbano. "Il piano industriale 2022-2031 intende imprimere un’accelerazione agli investimenti e, con una visione di lungo periodo, dare maggiore certezza all’esecuzione delle opere nei tempi previsti – ha dichiarato Luigi Ferraris, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane –. (LA NAZIONE)

aranno 7.7 miliardi gli euro- sugli oltre 190 a livello nazionale- che il Gruppo Ferrovie dello Stato ha deciso di investire in Emilia-Romagna: per il potenziamento del trasporto dei passeggeri, ma anche del traffico delle merci. (SulPanaro)

La trasformazione delle OGR in un moderno hub tecnologico pone "vantaggi in termini di prestigio e soprattutto occupazione. Da anni i sindacati paventano il rischio di una sua chiusura perché le intenzioni di adeguarne l’attività ai moderni mezzi che solcano la rete ferrata sono stati più volte disattesi. (il Resto del Carlino)

Entro 2031 Ferrovie dello Stato punta a ricavi per 22,5 miliardi di euro. Ferrovie dello Stato assume: ecco quando accadrà. Il piano di investimento messo a punto da Ferrovie dello Stato prevede prima di tutto lo sviluppo delle infrastrutture. (ContoCorrenteOnline.it)

Focalizzati invece sui servizi ai passeggeri sono gli altri investimenti, per 1,3 miliardi di euro, che comprendono l’arrivo di 85 nuovi treni Regionali per la Toscana, il potenziamento dell’offerta ferroviaria con nuove fermate per Firenze ed un nuovo collegamento Intercity Roma-Siena con materiale ibrido. (Valdarnopost)

Nel 2031, infatti, si prevede un aumento del 55% di fatturato sia per i servizi intermodali che per i convenzionali L’obiettivo, entro il 2031, è realizzare l’ampliamento di Alessandria smistamento e il potenziamento dei terminal di Novara Boschetto, Novi San Bovo, Torino Orbassano e Moncalieri. (OssolaNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr