L'area più grande di riproduzione di pesci è nascosta nelle profondità dell'Antartide, lo stupore dei biologi: "Scoperti 60 milioni di nidi, non c'era fine"

L'area più grande di riproduzione di pesci è nascosta nelle profondità dell'Antartide, lo stupore dei biologi: Scoperti 60 milioni di nidi, non c'era fine
La Stampa ESTERI

Proprio come a scuola guida, il pesciolino rosso è stato messo alla prova su un veicolo speciale, in pratica una vaschetta trasparente piena d'acqua e montata sopra un carrellino con quattro ruote

Magari con qualche difficoltà iniziale, come per chiunque impari ad andare in bicicletta o a guidare un'automobile".

"In secondo luogo, lo studio dimostra che il pesce rosso ha la capacità cognitiva per imparare un compito complesso in un ambiente completamente diverso da quello in cui si è evoluto. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

È quanto la città di Latina e più di Milano, che si ferma a poco meno di 182 chilometri quadrati. La colonia, la più grande al mondo, contiene oltre 60 milioni di nidi di pesci, ciascuno posto a circa 3 metri di distanza dai vicini, disposti in un affascinante pattern geometrico. (Fanpage.it)

Conferma della prima tesi. Purser e colleghi hanno condotto altre tre indagini nell’area e hanno continuato a trovare nidi con densità simili per chilometro. Un nuovo studio ha scopertoLa più grande colonia ittica del mondo si trova a 500 metri sotto il ghiaccio che ricopre l’oceano tagliente in Antartide. (Corriereagrigentino.it)

I ricercatori hanno anche dimostrato che quell’area del mare di Weddell è molto popolata da foche, che si aggirano alla ricerca di cibo Durante un monitoraggio nel Sud del Mare di Weddell si è imbattuto nella più grande colonia riproduttiva di pesce ghiaccio di Giona (Neopagetopsis ionah) mai osservata finora. (greenMe.it)

Il più grande incubatoio del mondo

“Alcune dozzine di nidi sono state avvistate altrove in Antartide, ma questa scoperta è un ordine di grandezza più grande”. Abbiamo quindi potuto aumentare l’altezza da terra a circa tre metri e la velocità di traino ad un massimo di tre nodi, raddoppiando così l’area esaminata (Buzznews portale di notizie)

Il suo a Parte della più grande terra di acquacoltura mai scoperta. Il dottor Purser ha visto i primi nidi durante l’immersione. (http://www.calciomercatot8.com/)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr