castellammare, rifiuti pericolosi nellex avis: scatta linchiesta - sequestro bis dellex stabilimento

castellammare, rifiuti pericolosi nellex avis: scatta linchiesta - sequestro bis dellex stabilimento
IlCorrierino.com INTERNO

In realtà si tratta del secondo sequestro della stessa area finita gia' in un'indagine della Guardia di Finanza.

E ora i carabinieri sono al lavoro per scoprire chi ha trasformato l'ex industria in una discarica per rifiuti pericolosi

Truffato l'imprenditore Ciro De Luca, che ha affidato l'ex fabbrica nelle mani sbagliate pensando si trattasse di un investimento per rilanciare l'ex stabilimento chiuso da un decennio. (IlCorrierino.com)

Su altri media

Inoltre hanno dato mandato al sindaco Voce di richiedere al prefetto l’indizione di un tavolo tecnico urgente. Inoltre hanno dato mandato al sindaco Voce ai fini dell’adozione di ogni provvedimento amministrativo ritenuto opportuno ai fini del superamento dell’emergenza ambientale nei comuni della provincia di Crotone. (CrotoneNews)

Tanto che le ultime quarantott’ore sono state segnate dalla presenza di quintali di rifiuti indifferenziati abbandonati nelle strade e nelle piazze. Per quanto ci riguarda a fronte di un consumo di una produzione di 350 tonnellate di indifferenziata a settimana, presso Frosinone abbiamo l’autorizzazione a scaricarne 20 al giorno, ossia 140 tonnellate a settimana che sono poco meno di un terzo di quello che produce la città. (Il Granchio - Notizie Anzio e Nettuno)

I rifiuti della Calabria a Crotone, mobilitazione dei sindaci "ordinanza inaccettabile"

Questo hanno deciso gli amministratori dei comuni crotonesi che fanno parte dell’Ambito territoriale ottimale, che si sono riuniti in assemblea (erano presenti in 17) all’interno della struttura di proprietà della famiglia Vrenna, per stabilire quali provvedimenti prendere contro le ultime disposizioni della Cittadella regionale in termini di rifiuti. (Gazzetta del Sud - Edizione Catanzaro, Crotone, Vibo)

Solo due settimane fa tutte le regioni erano classificate a rischio basso mentre dalla scorsa settimana si è iniziato ad evidenziare un aumento dei casi in 11 Regioni. La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti scende ulteriormente (31% vs 32,6% la scorsa settimana) (Quotidiano online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr