Migranti, naufragio a largo della Libia: 15 vittime

La Sentinella del Canavese ESTERI

Sono 177 i sopravvissuti, alcuni dei quali in gravi condizioni, soccorsi nella notte dalla guardia costiera libica.

15 persone hanno perso la vita nel naufragio di un’imbarcazione al largo di Zuwara, in Libia.

I migranti riportati in Libia fino al 9 ottobre sono stati 26.314, calcola ancora l'Oim ricordando che nei 12 mesi dell'anno scorso erano stati 11.891

Lo rendo noto l’Uhcr, dando seguito all’allarme lanciato nella mattinata di ieri da Alarm Phone. (La Sentinella del Canavese)

Ne parlano anche altri giornali

I migranti riportati in Libia fino al 9 ottobre sono stati 26.314, calcola ancora l’Oim ricordando che nei 12 mesi dell’anno scorso erano stati 11.891 I migranti — sempre secondo Unhcr — «erano partiti da Zuwara e Al Khoms la notte prima (dunque di domenica, ndr)», precisa inoltre l’Unhcr. (Corriere della Sera)

Alcuni necessitavano urgentemente di assistenza medica urgente», si legge nel tweet «Recuperati i corpi di 15 persone quando 2 imbarcazioni sono arrivate questa sera alla base navale di Tripoli. (Giornale di Sicilia)

La Guardia costiera libica ha salvato alcuni migranti alla deriva, che erano a bordo di una barca di legno rotta. Il video, pubblicato su Twitter dal Libya Observer, mostra alcuni dei drammatici momenti vissuti sia a bordo che fuori (Corriere TV)

Dopo una verifica delle condizioni del mare e degli ospiti a bordo, abbiamo deciso di muoverci in direzione dell’imbarcazione in pericolo. Non riesco a togliermi dalla testa quelle persone e il bambino nato sul gommone che inizierà la sua vita in Libia, dove i migranti sono uccisi e torturati. (Domani)

Sono stati invece soccorsi da un peschereccio tunisino 23 migranti egiziani e bengalesi che erano in mare a rischio annegamento. Il numero dei morti potrebbe essere maggiore, ma anche le organizzazioni internazionali in questo momento hanno difficoltà a operare in Libia (La Repubblica)

Secondo i dati dell’Unhcr sono 80.588 le persone che hanno attraversato il mare percorrendo la rotta del Mediterraneo centrale nel 2021 La nave ResQ People: «Siamo troppo lontani da loro, nessun altro sta andando a salvarli». (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr