Cashback: cosa cambia ad agosto

Libero Tecnologia ECONOMIA

Super Cashback: non è ancora il momento. Completamente diversa, invece, la situazione per coloro che attendono il premio più grosso: i 1.500 euro del Super Cashback spettanti ai 100.000 utenti con più transazioni valide

Adesso, però, le cose stanno per cambiare, anche se non per tutti: con agosto, infatti, i pagamenti entrano nel vivo.

Come previsto dalla normativa vigente, infatti, i pagamenti arriveranno entro 60 giorni dalla fine del periodo di Cashback. (Libero Tecnologia)

La notizia riportata su altre testate

Bonus Cashback, ecco le date dei rimborsi. Il decreto-legge numero 99 del 30 giugno 2021 ha stabilito la sospensione del bonus cashback per il secondo semestre del 2021. A subire un ritardo sarà soltanto il pagamento del super bonus cashback. (InvestireOggi.it)

Il cashback autostradale, o meglio il rimborso per i disagi scatta quando i cantieri causano un significativo aumento dei tempi di percorrenza. Ma per sapere se si ha diritto al cashback autostradale serve anche l’incrocio con una terza base di dati (The Wam.net)

Per il cashback pedaggio autostrade, ecco quando e come scatta a favore degli automobilisti. Proprio per ristorare, con un cashback pedaggio autostrade automatico, gli automobilisti in coda. (InvestireOggi.it)

Cos’è il programma Cashback Autostrade. Il piano è stato presentato da Roberto Tomasi, Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia e rientra per piano di ammodernamento della rete autostradale di competenza. (News Mondo)

La fine del congelamento degli aumenti stabilito dal decreto Milleproroghe varato a dicembre aveva suscitato timori tra gli automobilisti in partenza ad agosto. La fine del congelamento degli aumenti stabilito dal decreto Milleproroghe per il primo di agosto, aveva infatti suscitato timori tra gli automobilisti in partenza per le mete estive. (La Gazzetta dello Sport)

“Oggi il 62% degli utenti che utilizza le autostrade paga i pedaggi attraverso Telepass, il 23% con carte di credito e solo il 15% in contanti. Questo significa che l’85% degli automobilisti potrebbe ottenere in modo automatico il rimborso spettante, senza presentare alcuna richiesta e senza dover cedere i propri dati sensibili a terzi” (Wired.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr