Fratelli d’Italia e Pd crescono, Draghi resta il premier preferito

Fratelli d’Italia e Pd crescono, Draghi resta il premier preferito
Il Riformista INTERNO

Fresca dell’accordo con il Pd l’accoppiata Azione +Europa guidata dall’ex ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda sale al 5,3%

Resta sostanzialmente invariato il paesaggio politico fotografato dal sondaggio Demos per Repubblica in vista delle elezioni del prossimo 25 settembre.

Niente da aggiungere invece a destra: la coalizione guidata dalla leader in tutti i sondaggi Giorgia Meloni è data in netto vantaggio. (Il Riformista)

Se ne è parlato anche su altre testate

La Supermedia YouTrend/Agi è una media ponderata dei sondaggi nazionali sulle intenzioni di voto. (L'HuffPost)

L’ultima Supermedia dei sondaggi calcolata da YouTrend/Agi segna una sostanziale continuità con le intenzioni di voto registrate nelle ultime settimane. La Supermedia è stata calcolata a partire da una media ponderata dei sondaggi nazionali, realizzati dal 21 luglio al 3 agosto, sulle intenzioni di voto ed effettuata il 4 agosto. (Il Riformista)

Intanto in Campania il M5S, pur subendo un fortissimo ridimensionamento rispetto allo straordinario risultato di quattro anni fa, difende un 12-15 per cento di intenzioni di voto. «La scelta dell'intesa tra Letta e Calenda ha consegnato al M5S lo spazio a sinistra. (ilmattino.it)

Sondaggi politici Elezioni/ Collegi: Centrodestra al 46,4%, Pd perde senza M5s-Renzi

Verrà costituito un nuovo Governo, insomma il solito tram tram politico che poi a conti fatti non dà mai una vera sferzata di novità. Naturalmente, la campagna promozionale dei partiti è già iniziata e dobbiamo dire che il PD ha saputo recuperare (InvestireOggi.it)

Tutte tranne l'ultima realizzata da BiDiMedia, che snocciola i numeri dopo l'accordo tra Enrico Letta e Carlo Calenda. Quanti seggi guadagnano Calenda e Letta insieme: il sondaggio certifica un disastro totale. (Liberoquotidiano.it)

Qui i sondaggi politici condotti da YouTrend, sempre come “Supermedia” degli istituti demoscopici sopracitati, provano ad analizzare il consenso attuale di tali coalizioni, definite ma non “concluse” dopo l’ultima settimana di campagna elettorale appena passata. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr