In Lombardia riprendono le somministrazioni di AstraZeneca nelle prime dosi

elivebrescia.tv ECONOMIA

Negli scorsi giorni la carenza di dosi di siero AstraZeneca aveva spinto la direzione generale al Welfare di Regione Lombardia a variare le linee guida per le somministrazioni privilegiando per questo vaccino l’inoculazione delle seconde dosi.

“Tale fornitura – si legge in una nota del Welfare lombardo – sarà sufficiente ad assicurare il completamento delle seconde somministrazioni programmate per le prossime settimane sull’intero territorio regionale”. (elivebrescia.tv)

Su altre fonti

È quanto apprende LaPresse da fonti dell’assessorato al Welfare. Milano, 10 mag. (LaPresse)

Vaccino AstraZeneca: l'Ema (Agenzia europea per i medicinali) dà il via libera alla seconda dose del vaccino AstraZeneca: il comitato dell’Ema rassicura e raccomanda di continuare a somministrare la seconda dose di Vaxzevria, il vaccino AstraZeneca, tra 4 e 12 settimane dopo aver somministrato la prima in linea con le informazioni sul prodotto. (Gazzetta del Sud)

«Il comitato ha preso in considerazione le raccomandazioni di somministrare la seconda dose di Vaxzevria dopo un intervallo più lungo delle 4-12 settimane raccomandate, di non somministrare affatto una seconda dose o di somministrare un vaccino a mRNA come seconda dose», spiega l’agenzia in una nota. (Gazzetta del Sud)

Il vaccino Astrazeneca, fino a ieri destinato solo agli over 60, verrà utilizzato solo per i richiami. Stop. Come spiegano i colleghi di PrimaMilano.it, chi si è recato nei centri vaccinali stamattina, ha trovato praticamente solo Pfizer a disposizione. (Prima la Valtellina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr