Vaccini anti Covid, il 73% dei giovani barlettani ha ricevuto la prima dose

Vaccini anti Covid, il 73% dei giovani barlettani ha ricevuto la prima dose
BarlettaViva SALUTE

Il 66 per cento invece (228.661 cittadini) ha completato il ciclo vaccinale.

In particolare la percentuale dei giovani con la prima dose di vaccino si assesta sul 75 per cento ad Andria, sul 73 a Barletta, sul 79 a Bisceglie, sul 68 a Canosa, sul 74 a Margherita di Savoia, sul 75 a Minervino, sul 75 a San Ferdinando, sul 78 a Spinazzola, sul 73 a Trani e sul 66 a Trinitapoli

Le dosi sono il 89.3 % di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l'emergenza, 6.263.547). (BarlettaViva)

Ne parlano anche altri media

La percentuale di positività dei tamponi rimane al 2% e l’Rt sotto la soglia dell’uno Si comincerà con la terza dose negli immunodepressi e trapiantati che hanno già ricevuto in Piemonte due dosi di vaccino. (Il Torinese)

Primo giorno di scuola per 4 milioni di studenti in 10 regioni: al via anche la piattaforma per il controllo del Green pass dei docenti a disposizione dei presidi. Le ultime notizie di oggi sul Covid-19 in Italia e nel mondo, gli aggiornamenti su Green pass e vaccini di oggi, lunedì 13 settembre 2021. (Fanpage.it)

Ha aggiunto che ci sono state “1.632 segnalazioni di decessi avvenuti poco dopo la vaccinazione” ed ha proseguito dichiarando: “Ci sono stati molti più danni con il vaccino Covid che in qualsiasi altro programma di vaccinazione della storia. (Come Don Chisciotte)

Vaccini in Lombardia, dal 20 settembre al via la terza dose

Lunedì l’Interpol ha lanciato un allarme globale in merito ai gruppi della criminalità organizzata che prendono di mira i governi con offerte fasulle di vendita di vaccini contro il Covid-19. Allerta globale per le truffe sui vaccini anti Covid. (L'Occhio)

"Nella giornata di ieri è stato reso noto dalla Struttura commissariale che l'avvio della somministrazione delle dosi addizionali di vaccino anti-Covid-19, la cosiddetta 'terza dose', è previsto per lunedì 20 settembre a partire dai soggetti maggiormente esposti o a maggior rischio di malattia grave". (La Sicilia)

Lo ha annunciato il commissario straordinario per l’emergenza, il generale Francesco Figliuolo, a margine della riunione con il ministro alla Salute Roberto Speranza. Si parte dalle persone immunodepresse per problemi legati a patologie o trattamenti farmacologici. (Espansione TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr