Il legame tra la guerra in Ucraina, la questione energetica e la crisi climatica

Il legame tra la guerra in Ucraina, la questione energetica e la crisi climatica
Più informazioni:
Qualenergia.it ESTERI

E la possibilità di una “guerra fredda” estesa, che coinvolga anche la Cina, è un rischio anche per la lotta alla crisi climatica che, invece, richiederebbe un quadro di collaborazione.

Esiste un legame stretto tra la guerra in Ucraina e la questione energetica.

Questo perché Eni ha un piano industriale totalmente inadeguato ad affrontare la crisi climatica e investe solo marginalmente in rinnovabili

Oligopolio fossile russo vs transizione energetica. (Qualenergia.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Autore: Redazione. Gli effetti si fanno sentire maggiormente nei Paesi più poveri – molti in Africa e Medio Oriente – che sono tipicamente quelli che dipendono dalle importazioni di cibo. (idealista.it/news)

Dal 24 febbraio di quest’anno l’Ucraina subisce gli effetti dei bombardamenti da parte delle milizie russe: vittime umane in primis, ma non solo. Effetti che non restano confinati ai singoli stati, ma si riverberano sulla salute e sull’ambiente anche degli stati confinanti (Il Fatto Quotidiano)

L’articolo è stato pubblicato sul n.2/2022 delal rivista bimestrale QualEnergia. Potrebbe interessarti anche: (Qualenergia.it)

Ucraina, a che punto è la guerra

Ai trader rumeni si sono rivolti per acquistare oltre 707mila tonnellate di frumento l'Egitto (+24,84), ma anche l'Unione Europea (373.492 tonnellate ritirate, +162,34%). L'Italia ha importato quasi 124mila tonnellate di frumento dalla Romania (+719,52% tendenziale) e oltre 215mila tonnellate di mais (+48,63%). (Agronotizie)

L'Himars è una versione più leggera e maneggevole di un vecchio lanciatore cingolato che utilizzava gli stessi razzi. Il fuoco dell'artiglieria di Mosca è effettivamente diminuito in modo significativo, e ci sono molte meno offensive sul campo. (Wired Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr