No Green pass, respinta la sospensiva di Sara Cunial: vietato l'ingresso in Parlamento. La decisione

No Green pass, respinta la sospensiva di Sara Cunial: vietato l'ingresso in Parlamento. La decisione
Virgilio Notizie INTERNO

No Green pass, respinta la sospensiva di Sara Cunial: vietato l'ingresso in Parlamento.

La decisione del Consiglio in una nota. Nuova decisione sul Green Pass obbligatorio alla Camera dei deputati.

La decisione del Consiglio, si ricorda, “era stata anticipata da due decreti monocratici del Presidente Alberto Losacco, che risultano quindi oggi confermati

Il Consiglio, come riporta Ansa, ritiene che non esistono ragioni d’urgenza per sospendere la decisione dei deputati Questori di chiedere il Green pass a tutti i deputati e quindi anche a Sara Cunial. (Virgilio Notizie)

Ne parlano anche altri giornali

Con queste stringate parole è respinta dalla Camera la sospensiva per la deputata, che in questi giorni era autorizzata ad entrare a Montecitorio senza green pass dopo un suo ricorso. Il Consiglio, composto anche dalle onorevoli Stefania Ascari (M5s), e Silvia Covolo (Lega), ritiene che non vi siano ragioni d’urgenza per sospendere la decisione dei deputati Questori, del 12 ottobre scorso, di chiedere il Green pass a tutti i deputati, compresa quindi la deputata Sara Cunial. (L'HuffPost)

Con queste stringate parole viene respinta dalla Camera la sospensiva per la deputata Sara Cunial, in questi giorni autorizzata ad entrare a Montecitorio senza green pass dopo un suo ricorso. Alla Camera si entra solo con il green pass (La Stampa)

No green pass al Senato, Paragone fa ricorso

A quanto apprende l'AdnKronos, a Palazzo Madama, in queste ore, sono arrivati alla Commissione contenziosa una serie di ricorsi contro l'obbligatorietà del certificato verde. I senatori sono Andrea Giarrusso (Misto), Bianca Laura Granato (Misto), Carlo Martelli (Misto) e Gianluigi Paragone (Misto), come hanno confermato all'Adnkronos i diretti interessati (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr