La sala delle assemblee dei testimoni di Geova per le vaccinazioni Covid

La Gazzetta di Mantova INTERNO

Da parte della comunità dei testimoni di Geova, c’è la conferma ufficiale di questo dialogo e di questa volontà di prestare la sala.

La sala ha anche un impianto elettrico adeguato a reggere gli impianti che servono a refrigerare il vaccino.

L’amministrazione di Medole, guidata dal sindaco Mauro Morandi, è al lavoro per trovare un accordo fra l’Ats e la comunità dei Testimoni di Geova per utilizzare come polo vaccinale la grande sale delle assemblee presente sul territorio vicino allo svincolo di Crocevia. (La Gazzetta di Mantova)

Su altre fonti

Nel frattempo a Bollate sono state però introdotte restrizioni da zona rossa per il focolaio della variante inglese di Covid, per cui l'alternativa è al momento una sola. Altre sedi sarebbero già state individuate più vicino, precisamente a Trezzano sul Naviglio e Cesano Boscone, ma non saranno attive prima di marzo. (MilanoToday.it)

Vaccini Covid. “Abbiamo ribadito la disponibilità a dare il nostro contributo nella campagna di vaccinazione per il Covid. (FIMMG - Federazione Italiana Medici di Medicina Generale - Sezione regionale Puglia - Sezione prov. Bari)

Dicendosi «preoccupato» dai dati del contagio in Puglia, "aggravato dalla diffusione delle varianti del virus» e dal «suo impatto sul funzionamento delle scuole, che in alcune zone della regione vanno avanti a singhiozzo - per Romito - non hanno più senso le ordinanze fintamente restrittive valide su tutto il territorio regionale». (MolfettaViva)

Ecco dove verranno somministrati i vaccini anti-covid per gli over 80 a Messina:. Policlinico universitario “G. Vaccini anti-covid per gli over 80: dove e come prenotare a Messina. Le persone sopra gli 80 anni di Messina e provincia possono prenotare il vaccino contro il covid-19 chiamando il numero 800 00 99 66 dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.00. (Normanno.com)

Prima dose per tutte le 60 persone che si erano prenotate Prima dose per tutte le 60 persone che si erano prenotate. All’Ospedale Militare di Baggio il personale dell’Esercito Italiano è attivo anche per le vaccinazioni anti Covid, nell’ambito della collaborazione tra esercito e l’ASST Santi Paolo e Carlo. (LaPresse)

Difficoltà tecniche nella gestione dei flaconi, mancanza di personale infermieristico e, soprattutto, delle dosi, in arrivo per un terzo rispetto al previsto. Poi toccherà a quella del personale scolastico, universitario e delle forze di polizia, con AstraZeneca. (BariToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr