Contagi alle Olimpiadi Gli sponsor in fuga

Contagi alle Olimpiadi Gli sponsor in fuga
Per saperne di più:
QUOTIDIANO NAZIONALE SPORT

Non solo i contagi da Covid (ormai quasi sessanta) ma un Paese intero (l’82% dei giapponesi) che non le vuole.

E adesso anche la fuga degli sponsor che non vogliono subire, inviando i loro spot, il ritorno d’immagine negativo dell’Olimpiade della pandemia.

Le Olimpiadi rischiano di diventare, con lo Stato che ha investito 11 miliardi di dollari, non un volano della ripartenza ma un boomerang

(QUOTIDIANO NAZIONALE)

Ne parlano anche altri media

Ambasciata. Il caso è stato confermato dall’ambasciata d’Italia nella capitale giapponese. Sullo stesso volo partito sabato da Roma c’erano anche molti nuotatori. (La Gazzetta dello Sport)

A livello femminile, solo tre donne hanno partecipato a più Giochi della brasiliana Formiga: si tratta di Josefa Idem, della canadese Lesley Thompson e della georgiana Nino Salukvadze. A cura di Vito Lamorte. (Sport Fanpage)

Contagi alle Olimpiadi: sponsor in fuga

Il Cio ha chiarito che i 21 che hanno incrociato i positivi nella nazionale di calcio sudafricana potranno continuare a prepararsi, usando mezzi dedicati per spostarsi e allenandosi a parte. (Rai Sport)

Le Olimpiadi rischiano di diventare, con lo Stato che ha investito 11 miliardi di dollari, non un volano della ripartenza ma un boomerang Non solo i contagi da Covid (ormai quasi sessanta) ma un Paese intero (l’82% dei giapponesi) che non le vuole. (Quotidiano.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr