Assalto al pronto soccorso dell'Umberto I: 4 feriti

Assalto al pronto soccorso dell'Umberto I: 4 feriti
Monti Prenestini INTERNO

Contemporaneamente all’esterno del Pronto Soccorso si erano radunati almeno 30/40 manifestanti violenti che hanno preso di mira con urla e slogan gli operatori sanitari.

Ieri al grido di ‘No Green Pass’ e ‘libertà’ un gruppo di manifestanti No vax ha occupato anche la sede nazionale della Cgil in Corso d’Italia a Roma

Assalto al pronto soccorso dell’Umberto I: 4 feriti. Il racconto dei feriti, notte di violenze dei gruppi No Green Pass. (Monti Prenestini)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L’assalto è scattato perché uno dei fermati, un uomo proveniente dalla Sicilia, era stato ricoverato in ospedale. L’assessore ha definito come “fatto gravissimo quello che è accaduto nella notte al Pronto Soccorso dell’Umberto I“. (NewSicilia)

«L'attività del pronto soccorso non è stata mai interrotta» dice il primario. Gli operatori si sono dovuti barricare dentro, ma i facinorosi sono riusciti a entrare nell'area rossa del pronto soccorso. (Il Piccolo)

Una infermiera è stata colpita in testa con una bottiglia durante l'assalto, ha riferito D'Amato. Il Pronto Soccorso dell'Ospedale Umberto I assaltato dai manifestanti no green pass. Autore: dalla redazione. (Notizie - MSN Italia)

No green pass, assalto Umberto I: devastato pronto soccorso

Il bilancio purtroppo parla di due operatori sanitari feriti, una infermiera ha ricevuto una bottiglia in testa e due agenti feriti. cronaca. (Adnkronos) - Devastato il pronto soccorso dell'Umberto I da un gruppo di manifestanti no green pass coinvolti nelle violenze di ieri a Roma (SassariNotizie.com)

Il bilancio purtroppo parla di due operatori sanitari feriti, una infermiera ha ricevuto una bottiglia in testa e due agenti feriti "Solidarietà ai medici, infermieri e operatori sanitari del pronto soccorso dell'Umberto I di Roma, vittime di un vile attacco avvenuto questa notte" afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr