Fedez, il rapper capace di sfidare Salvini il sofista

Fedez, il rapper capace di sfidare Salvini il sofista
L'HuffPost CULTURA E SPETTACOLO

Con il concertone del primo maggio, abbiamo assistito a una guerra tra i due Titani dei social

Il linguaggio sofistico-populista e, in particolare quello di Salvini, apre un problema nel dibattito retorico.

Con il suo elenco Fedez riesce a monopolizzare l’attenzione anche di coloro che non hanno mai seguito il concertone.

Il leader della Lega Matteo Salvini e la sua macchina mediatica, detta “la bestia”, sembravano veramente imbattibili. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altre testate

uello infinito tra Matteo Salvini e Fedez. Reinvito Fedez - scrive su Facebook - a bere un caffè, tranquilli, per parlare di libertà e di diritti». (La Sicilia)

Frankie hi-nrg mc su Leggo: «Fedez? Dalla versione integrale del video si sente il vicedirettore Ilaria Capitani ripetere che la Rai non censura nessuno «assolutamente». (leggo.it)

Il «caso Fedez» è soltanto l’ultimo capitolo della storia delle polemiche che da sempre accompagnano il concerto romano del Primo Maggio. Il video sulla censura, fino a ieri pomeriggio, era stato visto 1,8 milioni di volte. (Corriere del Ticino)

Primo maggio, Salvini: “Le frasi citate da Fedez sono disgustose”

Tempo una decina di minuti e l’incendiario intervento di Fedez dal palco del concerto del Primo Maggio contro la Lega e in difesa del ddl Zan ha scatenato un putiferio politico. La libertà di espressione sarà sempre garantita anche a chi, come lui, ha usato il palco dei lavoratori per fare squadrismo politico senza contraddittorio. (Corriere della Sera)

Non mi spiego la voglia di censura nei confronti di Pio e Amedeo: se la libertà esiste, deve esistere per tutti” Concertone Primo maggio, Salvini: “Le frasi citate da Fedez sono disgustose”. Il leader della Lega è intervenuto anche sul tema censura: “Sono contro ogni censura, però non ci devono essere artisti di serie A. (L'Occhio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr