Sprint Qualifying: meno pathos, ma il giudizio resta sospeso

Motorsport.com Italia SPORT

Una pole, che non è una pole, una gara, che poi una gara non è.

Un controsenso rispetto al significato che per 72 anni ha avuto il termine pole position, ma su questo fronte è probabile che ci sarà un passo indietro

Quest’anno non cambieremo il format di base, penso che dopo le tre gare (dopo Silverstone la Sprint Qualifying è prevista a Monza e a San Paolo) ci siederemo e decideremo come operare in ottica futura. (Motorsport.com Italia)

Su altri giornali

L’idea della Sprint Qualifying, sin da quando è stata annunciata, ha spaccato l’opinione degli appassionati e degli stessi addetti ai lavori, creando una grande attesa alla vigilia del suo debutto. Ross Brawn, uno dei grandi sostenitori di questo format, si è confermato entusiasta, ma ha anche sottolineato che c’è ancora da lavorare. (Motorsport.com Svizzera)

Perché se questa fosse stata la gara ‘giusta’, oggi non l’avrebbe vinta“, ha commentato “Se la gara vera e propria fosse stata oggi, non l’avrebbe vinta. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr