Trattative per il Quirinale, la diretta: a che punto siamo e come si stanno posizionando i partiti

Trattative per il Quirinale, la diretta: a che punto siamo e come si stanno posizionando i partiti
Il Fatto Quotidiano INTERNO

A poco più di una settimana dall'inizio del voto per il Quirinale, i partiti lavorano su strategie e candidature.

Oggi alle 18 è in programma il primo vertice ufficiale del M5s sul tema, domani sarà il turno del centrodestra e sabato toccherà alla direzione Pd

(Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altri media

Con la possibilità pure che in una situazione di caos si vada sul premier Draghi. (AGI)Gil/Fed (Segue) (AGI) - Roma, 12 gen. - Ma l'ex presidente del Consiglio intende prima chiudere un patto con Salvini e Meloni (AGI - Agenzia Italia)

La richiesta – fatta a Salvini e alla Meloni – di sgombrare dal campo il nome di Berlusconi, "così poi si parla". Il sotto-testo della nota del Nazareno di ieri è: "Bravi che finalmente vi riunite, ora dateci un nome purché non sia quello del Cavaliere, ovvio". (Quotidiano.net)

Ma c’è qualcosa di più dietro le schermaglie di queste ore tra il leader della Lega ed Enrico Letta: è un sottile “filo di Arianna” che le diplomazie (pure quelle M5s) stanno provando a trovare, per uscire dal labirinto del Quirinale, ancora privo di un inquilino designato dal 3 febbraio in poi (La Stampa)

Quirinale, la Lega si smarca: «Se non c'è Berlusconi prepariamo un piano B». Salvini pronto a virare su Moratt

Eppure, i pezzi sulla scacchiera del centrodestra oramai sono. "Chi glielo dice che gli mancano 100 voti?". Non finisce qui: Giovanni Toti avverte: "Se Berlusconi deciderà di candidarsi, il centrodestra lo sosterrà. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

«Io vado fino in fondo, per me non esiste un piano B», continua a sostenere Silvio Berlusconi. Ma Berlusconi e Salvini – i due si sono sentiti ieri – hanno convenuto che verrà. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr