Vino invecchiato nello spazio all’asta da Christie’s, prezzo stimato un milione di dollari

Sky Tg24 ECONOMIA

Dopo averlo confrontato con bottiglie invecchiate in terra, la giornalista e autrice di Inside Bordeaux Jane Anson ha riscontrato delle nette differenze.

E' rientrato sulla Terra nel gennaio 2021. Christie's batterà all’asta un pezzo unico e pregiatissimo.

Una bottiglia di vino francese invecchiata per oltre un anno in orbita attorno alla Terra sarà venduta dalla casa d’aste britannica attraverso una vendita privata, prezzo stimato un milione di dollari. (Sky Tg24 )

Su altri media

Fonte Christie's. Un vino “spaziale” a tutti gli effetti! (Italia a Tavola)

Un esperimento scientifico, dicono, volto semplicemente a capire se e come la microgravità, o l’assenza di gravità, influisca sul vino con l’invecchiamento. Sono state piantate sulla Terra e hanno mostrato subito i segni della microgravità: i germogli sarebbero infatti comparsi prima. (greenMe.it)

Si tratta di un… - Ansa_TerraGusto : Una bottiglia di #vino invecchiata per oltre un anno nello spazio verrà messa all’asta da #Christies. E' il Petrus invecchiato sulla ISS - maxuel84 : || NeWs.FlasH || News | Euronews RSS - Un vino spaziale all'asta da Christie's (Zazoom Blog)

Eccola qui, la prima bottiglia di vino invecchiato nello spazio: il costosissimo Petrus, una bottiglia che in asta vola tranquillamente a 50.000 euro Ora Christie's offre la possibilità di acquistarlo in vendita privata (Tutto ha inizio il 2 novembre 2019, quando la preziosa cassa di bordeaux approda sulla Stazione spaziale internazionale, a bordo di una capsula Cygnus di Northrop Grumman. (We Wealth)

Dopo oltre 400 giorni nello spazio, le bottiglie son poi tornate sulla Terra a gennaio 2021 e ora Christie's ha annunciato che il Pétrus 2000 sarà acquistabile attraverso le sue vendite private. (Notizie - MSN Italia)

Nell'ambito della ricerca, degli scienziati hanno analizzato il vino dopo il rientro sulla Terra e un gruppo di sommelier ha avuto modo di provarne un lotto presso l'istituto del vino dell'Università di Bordeaux a marzo, per confrontarlo con bottiglie invecchiate in terra. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr