Caso Navalny; tribunale Mosca conferma carcere per l'oppositore

Caso Navalny; tribunale Mosca conferma carcere per l'oppositore
TG La7 ESTERI

Ma non è tutto: un'altra vicenda giudiziaria evidentemente pretestuosa lo vede protagonista.

Navalny in aula ha detto di sperare in una Russia più equa e felice

esteri. Resterà in cella per i prossimi due anni e mezzo.

Una vecchia denuncia per diffamazione.

Lui: "La Russia deve essere libera e felice". di Redazione Esteri. Il tribunale di Mosca oggi ha deciso che Alexi Navalny, il dissidente arrestato il 17 gennaio scorso, dovrà restare in carcere per i prossimi due anni e mezzo concedendogli solo uno sconto di pena di un mese e mezzo. (TG La7)

Se ne è parlato anche su altri media

Lo riporta la testata online Meduza Un tribunale di Mosca ha confermato che l’oppositore Alexei Navalny dovrà rimanere in carcere perché accusato di non aver rispettato le norme della sospensione condizionale della pena concessagli per una vecchia e controversa condanna. (Ticinonews.ch)

Il nostro Valdemort del palazzo – ha detto Navalny in quello che pare un riferimento a Putin – vuole che io sia solo”. Navalny, il Cremlino: “Suo futuro non ci riguarda”. Il futuro politico dell’oppositore Alexey Navalny non è affare del Cremlino (Blitz quotidiano)

La condanna di Alexey Navalny. Lo scorso 2 febbraio il tribunale del distretto Simonovsky di Mosca ha annullato la pena condizionale nei confronti di Alexey Navalny nel caso Yves Rocher ed ha disposto la sostituzione della stessa in una pena di 3 anni e mezzo di reclusione. (Sputnik Italia)

Navalny condannato anche per diffamazione Euronews 2 ore fa Notizie

Ridotta la pena Mosca, il tribunale conferma il carcere per l'oppositore Navalny Navalny era stato arrestato al suo ritorno in Russia,al suo arrivo in aeroporto, e condannato il 2 febbraio scorso a due anni e otto mesi per un caso di frode risalente al 2014. (Rai News)

A stabilirlo la corte d’appello di Mosca, che ha confermato la condanna inflitta all’oppositore di Vladimir Putin. Russia: Navalny resta in carcere. L’avvocato di Navalny, Olga Mikhailova, aveva presentato una petizione al tribunale chiedendo il rilascio immediato del suo assistito sulla base di quanto stabilito dalla Corte europea dei diritti dell’uomo. (Money.it)

Le circostanze del reato. Per la corte Navalny ha umiliato e insultato tutti quei veterani che quell'uomo rappresentava. In un tweet Navalny aveva definito "traditori" coloro che apparivano nel filmato ed è stato querelato per diffamazione. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr