Coronavirus in Emilia-Romagna, altri 11 decessi. Le morti superano quota 4mila

La Repubblica La Repubblica (Interno)

I pazienti in terapia intensiva sono 96 (-3).

Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-44).I nuovi decessi riguardano 1 residente nella provincia di Piacenza, 2 in quella di Parma, 1 in quella di Reggio Emilia, 1in quella di Modena, 2 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ferrara, 1 in quella di Forlì-Cesena (nel Forlivese), 2 in quella di Rimini

Su altre testate

Sono 53 in più rispetto a ieri i casi di coronavirus in Emilia-Romagna, per un totale dall'inizio dell'epidemia di 27.470 casi di positività. Bollettino 22 maggio Emilia-Romagna. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. (BolognaToday)

Donazioni. I versamenti vanno effettuati sul seguente Iban: IT69G0200802435000104428964. Causale – Insieme si può Emilia Romagna contro il Coronavirus. Nessun decesso tra i residenti nella provincia di Reggio Emilia, Ferrara e da fuori Regione. (Ravennawebtv.it)

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 18.258 (+271): 1.640 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 16.618 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. (BolognaToday)

Le vittime di oggi giungono dalle provincie di Piacenza, Parma (2), Reggio Emilia, Bologna (2), Ferrara, Forlì-Cesena, Rimini (2). BOLLETTINO CORONAVIRUS EMILIA ROMAGNA: IL PUNTO DI BONACCINI. «Per prima cosa voglio ricordare chi non c’è più, stringermi ancora una volta ai loro cari e tutti coloro che hanno sofferto. (Il Sussidiario.net)

Le nuove guarigioni sono 208 (18.466 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono scesi a 4.926 (-172). (ModenaToday)

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 18.466 (+208), oltre il 67% di tutte le persone risultate positive dall’inizio della pandemia: 1.559 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 16.907 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. (Voce di Carpi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti