Sede in Svizzera ma operativa in Italia, azienda reggiana evade 250mila euro

La Gazzetta di Reggio ECONOMIA

La fittizia localizzazione all’estero, secondo quanto riportato dalla guardia di Finanza, avrebbe consentito alla società di sottrarre al fisco italiano imposte per circa 250mila euro

Il controllo ha fatto emergere un reddito imponibile complessivo non dichiarato di 500mila euro, ricostruito sulla base della documentazione acquisita attraverso l’attività d’indagine.

Secondo quanto riportato dalle Fiamme gialle, il controllo fiscale svolto dai militari di Correggio ha mostrato come l’attività economica non venisse esercitata in Svizzera ma in Italia, con l’unico fine di beneficiare di una minore tassazione sui propri utili e, di conseguenza, di occultare al fisco l’ammontare complessivo dei propri ricavi e del proprio reddito imponibile. (La Gazzetta di Reggio)

Ne parlano anche altri giornali

A scoprirlo la guardia di finanza di Correggio che ha ricostruito, tramite registri e scritture contabili, il reddito imponibile non dichiarato. Le contestazioni riguardano l’anno d’imposta 2015 (Reggionline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr