Roland Thoeni, morto il cugino di Gustav: aveva 71 anni, è stato fra i grandi dello sci con la Valanga Azzurra

Roland Thoeni, morto il cugino di Gustav: aveva 71 anni, è stato fra i grandi dello sci con la Valanga Azzurra
Corriere della Sera SPORT

Ritiratosi dall’attività agonistica, Rolando Thoeni era rimasto a vivere a Prato allo Stelvio in Alto Adige, dove si era dedicato all’attività di pastore.

Rolando Thoeni, originario di Trafoi come Gustavo, era addirittura accompagnato dalla fama di essere perfino più forte del cugino.

Ma Thoeni-2 non mancava a qualche comparsata dei «reduci» di quello sci epico

Il primo risultato di rilievo Rolando lo ottenne il 7 febbraio 1971 nello slalom speciale di Mürren, in Svizzera, classificandosi settimo. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ai campionati italiani assoluti vinse anche un titolo tricolore nel 1973 in discesa libera, 2 argenti (slalom 1973 e discesa 1975) e 1 bronzo (combinata 1975). La sua ultima apparizione in una gara internazionale fu la discesa libera dei Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1976, chiusa al 14/o posto (Fantaski.it)

Da venerdì era ricoverato all'ospedale di Bolzano. Roland Thoeni, cugino di Gustav, vinse il bronzo alle olimpiadi invernali di Sapporo nel 1972. (leggo.it)

La storia di Roland e Gustavo Thoeni. Roland Thoeni ha fatto grande lo sci italiano, insieme al cugino, conquistando diverse medaglie nei Giochi invernali del 1972 a Sapporo, in Giappone: per Roland un bronzo nello slalom, per Gustavo un argento nello slalom ed un oro nel gigante. (Periodico Italiano)

È morto Roland Thoeni, ex campione di sci e cugino della leggenda Gustav

Cordoglio da parte dei vertici federali: "La Federazione Italiana Sport Invernali - si legge in una nota della Fisi - si stringe alla famiglia Thoeni in questo momento di grande dolore" (Tuttosport)

Roland Thoeni, cugino di Gustav, vinse il bronzo alle olimpiadi invernali di Sapporo nel 1972. Da venerdì era ricoverato all'ospedale di Bolzano. (Rai Sport)

Il primo successo di rilievo il 7 febbraio 1971 nello slalom speciale di Murren, in Svizzera, al settimo posto. L’ultima apparizione in una gara internazionale fu la discesa libera dei XII Giochi olimpici invernali di Innsbruck del 1976, chiusa al 14esimo posto. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr