Assembramenti a Milano, Sileri: "Pericolo anche per Cremona" - OglioPoNews

Assembramenti a Milano, Sileri: Pericolo anche per Cremona - OglioPoNews
Altri dettagli:
OglioPoNews INTERNO

“Se c’erano positivi – spiega -, è sicuramente avvenuto qualche contagio: quanti, potremo dirlo solo tra due settimane.

Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, interviene duramente sugli assembramenti a Milano per festeggiare lo scudetto dell’Inter.

Per altro – continua Sileri -, in piazza non c’erano solo milanesi: ci sarà stata gente arrivata da Cremona, Pavia, Varese e altri comuni vicini. (OglioPoNews)

Su altri giornali

Se in piazza Duomo c'erano 30mila persone, allora 45 di loro avrebbero dovuto essere positive. Quante ne abbiano infettate, a loro volta, difficile dirlo", ha detto il sottosegretario alla Salute. Condividi. (Rai News)

Se in piazza Duomo c'erano 30 mila persone, allora 45 di loro avrebbero dovuto essere positive. Sileri: "Errore che pagheremo". "Fa male vedere piazza Duomo con 30 mila tifosi urlanti, in festa, molti senza mascherina. (Tiscali Notizie)

«Fa male vedere piazza Duomo con 30 mila tifosi urlanti, in festa, molti senza mascherina. Così il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, commentando le immagini dei tifosi accorsi nel cuore di Milano la scorsa domenica per festeggiare il diciannovesimo scudetto dei nerazzurri. (Open)

Scudetto Inter, assembramenti e polemiche | Sileri: “Siamo preoccupati”

“Se c’erano positivi – spiega -, è sicuramente avvenuto qualche contagio: quanti, potremo dirlo solo tra due settimane. Sappiamo che l’incidenza in Lombardia è di circa 14 casi ogni 10mila abitanti – prosegue il sottosegretario alla Salute -: se in piazza Duomo c’erano 30mila persone, allora 45 di loro dovevano essere positivi. (Cremonaoggi)

E magari in spazi meno ampi di quelli di piazza Duomo, quindi ancora più pericolosi" Se in piazza Duomo c'erano 30mila persone, allora 45 di loro dovevano essere positive. (Today.it)

Grande festa per i tifosi nerazzurri, ma anche preoccupazione vista la situazione di pandemia che continuiamo a vivere da più di un anno. L’alternativa era la zona rossa per un giorno in tutta Milano, ma i tifosi avrebbero fatto in modo di vedersi in qualche comune vicino o alle porte della città” (CalcioMercato.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr