Napoli: rifiutano AstraZeneca, tensione con forze dell'ordine in un hub vaccinale

Napoli: rifiutano AstraZeneca, tensione con forze dell'ordine in un hub vaccinale
Rai News ECONOMIA

È accaduto stamane a Napoli nell'hub della Mostra d'Oltremare dove erano convocati quattromila cittadini della fascia d'età 60-69.

"Un fatto gravissimo - commenta il dg Verdoliva -, non tollereremo che con tali comportamenti e tali pretese si faccia saltare l'organizzazione di un intero centro vaccinale pensando di poterci costringere a somministrare vaccini diversi da quelli previsti".

Chi ritiene di essere affetto da patologie per le quali è prevista la somministrazione di vaccino a m-RNA - dice Corvino - può iscriversi nelle apposite categorie, diversamente non ci saranno deroghe e nessuna eccezione"

"Diversi utenti - riferiscono fonti della Asl Napoli 1 - hanno rifiutato AstraZeneca pur in assenza di validi motivi. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altri media

Le prenotazioni sul portale regionale delle 10mila dosi iniziali erano partite fortissimo, tanto da esaurire i posti nel giro di venti minuti. Dovrebbero essere messe a disposizione 45 mila dosi di AstraZeneca (NoiTV - La vostra televisione)

In una nota la direzione strategica dell’ASL Napoli 1 Centro ricorda che il piano vaccinale prevede la somministrazione del vaccino a m-RNA solo per categorie dedicate puntualmente definite ed elencate Senza la professionalità dimostrata dagli agenti della vigilanza privata Security Service sarebbe potuto succedere l’inverosimile” aggiunge Alviti. (Il Riformista)

(TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI - LA SITUAZIONE IN CAMPANIA). Il dg dell'Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva: "Fatto gravissimo". Il direttore generale della Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, definisce "gravissimo" l'accaduto. (Sky Tg24 )

“Voglio il Pfizer”, e sputa in faccia ad una guardia giurata all’hub vaccinale di Napoli

Napoli, 3 maggio 2021 – Problemi e disservizi nella somministrazione dei vaccini a Napoli. I medici del centro vaccinale di Fuorigrotta hanno quindi dovuto ricorrere a un maggior numero di dosi Pfizer, che nel corso della giornata sono esaurite. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Insulti e minacce ai medici da parte di sessantenni che pretendevano di essere vaccinati con Pfizer o Moderna, invece che con AstraZeneca. "Diversi utenti - riferiscono fonti della Asl Napoli 1 - hanno rifiutato AstraZeneca pur in assenza di validi motivi. (StabiaChannel.it)

Anche oggi difficoltà logistiche non da poco: code in tangenziale per raggiungere l'altro hub vaccinale di Capodichino, con una fila di automobili che ha paralizzato il traffico già normalmente intenso lungo la tratta Lo ha spiegato il direttore generale dell'Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr