La matrice del negazionismo

La matrice del negazionismo
La Stampa ESTERI

Il «complotto ebraico mondiale» è il cardine del nuovo negazionismo nella sua versione più recente

Proprio questa matrice riaffiora all’indomani dell’11 settembre 2001, quando si annuncia una nuova fase del negazionismo.

In «Se Auschwitz è nulla» la filosofa Donatella Di Cesare affronta e decostruisce i fondamenti del moderno negazionismo.

Nel rifiuto della «versione ufficiale», nella millantata ricerca di una «informazione alternativa», il negazionismo lascia intravvedere quel dispositivo del complotto che ne costituisce la matrice. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il libro della filosofa Donatella Di Cesare, di cui La Stampa di ieri ha proposto un lungo brano, è un altro di quelli da impilare fra i necessari. (La Stampa)

Da Auschwitz a Srebrenica
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr