Vaccino, nel Lazio prime dosi AstraZeneca per personale della scuola

Vaccino, nel Lazio prime dosi AstraZeneca per personale della scuola
Orizzonte Scuola ECONOMIA

Vaccino, nel Lazio prime dosi AstraZeneca per personale della scuola Di. Inizia la vaccinanzione del personale scolastico nel Lazio.

Trenta i punti vaccinali attivi sull’intero territorio regionale

Già ieri, stando ai dati forniti dall’Unità di Crisi della Regione Lazio, la quota delle prenotazioni era arrivata a 32mila.

A Fiumicino al via la somministrazione della prima dose di AstraZeneca per il personale docente e non docente di età compresa tra i 45 e i 55 anni (le prenotazioni, tenendo conto della novità dell’autorizzazione di Aifa fino a 65 anni – senza patologie – e avviate online lo scorso 18 febbraio per gli under 55, sono state scaglionate per fasce d’età: 56-65 anni da domani; 35-44 anni dal 25 febbraio; under 34 dal 27 febbraio, ndr). (Orizzonte Scuola)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il vaccino AstraZeneca, lo ricordiamo, è quello destinato ai docenti e la cui campagna vaccinale è iniziata già la settimana scorsa in molte regioni, ma che sta subendo un rallentamento, come riferiamo in un altro pezzo, a causa delle minori dosi consegnate dall’aziendo. (Tecnica della Scuola)

L’efficacia del vaccino, così, passa all’81% rispetto al 55% di un richiamo effettuato a 6 settimane dalla prima dose. Poiché alcuni, sentendo notizie come questa che arriva dalla Germania, arrivano a rifiutare il vaccino perché pensano non sia sicuro, vanno fatte alcune doverose precisazioni. (QuiFinanza)

L'assenza del vaccino anti-Covid della AstraZeneca dal piano vaccinale, che avrebbe dovuto rappresentare circa un settimo delle dosi, era stato notato dai media e dagli esperti in materia, sollevando una serie di interrogativi. (Sputnik Italia)

Importanza timing seconda dose vaccino AstraZeneca

Questa volta a consegnare meno dosi del previsto è stata Astrazeneca che ieri avrebbe dovuto far arrivare in Italia 560.000 dosi e che invece ha operato un taglio dell’11 per cento consegnandone 60.000 in meno. (infodifesa.it)

La protezione contro Covid-19 sintomatico primario con un vaccino a dose singola standard è stata modellata rispetto al tempo dalla prima dose In uno studio recentemente apparso sulla prestigiosa rivista Lancet sono stati pubblicati numerosi dati circa l’efficacia del vaccino sia dopo la prima dose, sia dopo la seconda. (Nurse24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr