La Cina gela l'Europa. A Milano Ftse Mib in calo del 2,57%

Milano Finanza ECONOMIA

In calo di ben oltre un punto percentuale anche Wall Street, contagiata a sua volta dall'effetto Cina: il Dow Jones scende all'1,51%, l'S&P all'1,57% e il Nasdaq del 2,11%.

Complessivamente, 16 banche centrali hanno in programma meeting questa settimana, tra cui Regno Unito, Norvegia, Svizzera e Giappone.

Nel dettaglio Piazza Affari chiude la giornata perdendo il 2,57% a 25.048 punti, Francoforte il 2,39%, Londra lo 0,90% e Parigi l'1,81%. (Milano Finanza)

La notizia riportata su altre testate

Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 71 dollari per barile, in calo dell'1,35%. Lieve aumento dell', che sale a 1.761,3 dollari l'oncia. (Teleborsa)

“L’iniezione netta della Pboc è probabilmente finalizzata a calmare i nervi mentre il mercato si preoccupa per Evergrande”, ha affermato Eugene Leow, uno stratega dei tassi senior presso Dbs Bank a Singapore (LaPresse)

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

DONA ORA CLICCANDO . . BORSA ITALIANA OGGI/ Chiusura a +0,78%, Cnh Industrial a +3,84% (16 settembre 2021) BORSE & MERCATI/ Wall Street e Piazza Affari non hanno paura di Fed e Bce. Venerdì il Ftse Mib ha chiuso in calo dello 0,98% a 25.709 punti. (Il Sussidiario.net)

Intorno alle 12,45 l'indice FTSE Mib perde il 2,4% circa tornando ai livelli del 28 luglio scorso E' un'agenda ricca di appuntamenti per questa settimana, con 16 banche centrali che terranno i propri meeting, incluse quelle di Regno Unito, Giappone, Svizzera e Norvegia (Yahoo Finanza)

Le attese sono che la banca centrale Usa inizi a preparare il terreno per il tapering. Stellantis perde il 4,8%, CNH (MI: ) il 3,7%, mentre Ferrari (MI: ) limita le perdite allo 0,6% (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr