Manca l'anidride carbonica per l'acqua frizzante, ma è a rischio anche la birra?

greenMe.it ECONOMIA

In molti la stanno razionando (e non solo quella frizzante). Ma l’anidride carbonica non si utilizza solo per realizzare l’acqua.

In alcuni precedenti articoli vi avevamo spiegato il perché: manca la CO2, ovvero l’anidride carbonica che viene aggiunta all’acqua minerale naturale per farla diventare gassata.

Giangiacomo Pierini, direttore di Coca-Cola Hbc Italia, ha dichiarato che:. Nello stabilimento di Nogara, in provincia di Verona, ci autoproduciamo l’anidride carbonica di cui abbiamo bisogno. (greenMe.it)

La notizia riportata su altri media

La prima a lanciare l’allarme è stata ‘Sant’Anna’ che ha bloccato la produzione di acqua frizzante e il problema si estende a tutte le sue bibite gasate. “Attualmente – spiega Gilberto Zaina di ‘Dolomia’ -, riusciamo a produrre il 60-70 per cento dell’acqua frizzante che ci serve. (Il Friuli)

Ma il problema non riguarda solamente l’acqua frizzante, perché a rischio ci sono tutte le bibite gassate: dalla cola all’aranciata, dalla cedrata al chinotto La crisi, però, potrebbe non arrestarsi con l’acqua frizzante. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr