Pace fiscale per Partite IVA: avvisi bonari su dichiarazioni pre Covid

PMI.it ECONOMIA

Le Partite IVA che hanno subito una riduzione di fatturato a causa del Covid nel 2020 possono aderire alla definizione agevolata delle somme dovute al Fisco nel 2017 e 2018.

Si tratta di un’agevolazione utilizzabile dalle Partite IVA che nel 2020 hanno subito un calo del volume d’affari maggiore del 30% rispetto all’anno d’imposta precedente.

Per il periodo d’imposta 2018 la definizione si applica alle comunicazioni elaborate entro il 31 dicembre 2021. (PMI.it)

La notizia riportata su altre testate

146/2021), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 21 ottobre 2021. “zona rossa” la sospensione decorre dal 21 febbraio 2020) (PerugiaToday)

Ho una rateizzazione concessa dopo l’8 marzo 2020 con rate scadute durante il periodo di sospensione emergenziale (8 marzo 2020 - 31 agosto 2021) 2021), andavano corrisposte entro il 31 luglio, 31 agosto, 30 settembre e 31 ottobre 2021. (IL GIORNO)

Chi vuole usufruire delle agevolazioni previste, vanno versate anche le rate per le cartelle in scadenza nel 2021. Non resta che rispettare i nuovi termini di pagamento se non si vuole incorrere (stavolta si), in aumenti o more di cui si può benissimo fare a meno (ilGiornale.it)

L'articolo Covid, più tempo per le cartelle fiscali sospese proviene da (Sicilia Economia)

Questa volta hanno utilizzato delle finte email dell'Agenzia delle Entrate. Truffa Agenzia delle Entrate, bisogna fare attenzione perché ancora una volta la mente machiavellica dei malintenzionati è all'opera. (Informazione Oggi)

Sono alcune delle novità introdotte in materia di riscossione dal decreto fiscale, del quale state pubblicate le faq sul sito di Agenzia delle entrate-Riscossione. Entro la stessa data devono essere anche versate le rate della "Rottamazione-ter" e del "Saldo e stralcio" in scadenza nel 2021. (Italia Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr